"Non pensavo primato a Natale"

Il team manager nerazzurro a Premium Sport: "Primo posto merito di tutti. Tranquillo per la sfida con la Lazio"

  • A
  • A
  • A

"Sono sempre sincero, non mi aspettavo un Natale da primo in classifica. Ma c'è voluta pazienza, il lavoro del mister e la disponibilità dei giocatori. Tutti insieme stiamo facendo un percorso che ci vede lassù". Stankovic si gode l'Inter capolista. Domenica c'è la 'sua' Lazio: "E' in difficoltà e per loro potrebbe essere un ottimo trampolino - ha detto a Premium Sport - Ma io seguo tutti i giorni i ragazzi e sono tranquillissimo".

Stankovic ha parlato poi di Brozovic, personaggio per momento in casa Inter: "Sono contento anche per lui, che dopo un avvio un po' difficile ha trovato le misure e sta dimostrando di essere un grande giocatore e adatto all'Inter". Alla festa anche il ds Piero Ausilio, che ha parlato, tra le altre cose, di Jonathan Calleri. Dall'Argentina dicono che è tutto fatto per l'attaccante del Boca Junions: "Lo stiamo seguendo, è un profilo interessante. Ma adesso non c'è nulla di più - ha dichiarato - Leggo cose che mi fanno anche sorridere". Ausilio torna poi all'anno scorso: "Non ci fosse stato Mancini, una scelta così importante, saremmo andati avanti con Mazzarri. Non valeva la pena cambiare se non per un allenatore così importante. L'anno scorso all'Inter c'era una situazione particolare. Soprattutto ambientale, un clima surreale. A San Siro l'ambiente non spingeva e anche in Walter Mazzarri era subentrato un senso di sfiducia".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments