QUI INTER

Inter, Conte bacchetta i tifosi: "Mi spiace per i fischi ad alcuni giocatori"

Il tecnico nerazzurro dopo il pari con la Roma: "Non abbiamo rischiato nulla, dovevamo fare gol"

  • A
  • A
  • A

Dopo il pareggio con la Roma, Antonio Conte è contento per la prestazione ("Mirante è stato il migliore in campo, non abbiamo rischiato nulla. Queste sono partite in cui deve fare gol") e tira una frecciatina ai tifosi. "Abbiamo bisogno di loro, mi è spiaciuto che in alcuni casi a qualche controllo sbagliato ci siano stati dei fischi - ha spiegato il tecnico dell'Inter -. C'è bisogno dell'aiuto di tutti".

L'allenatore nerazzurro recrimina per le occasioni sprecate. "Quando parlate di possesso palla, di occasioni, vai a vedere la partita e vedi che Mirante è il migliore in campo, oggi abbiamo avuto occasioni, non abbiamo rischiato contro un'ottima squadra e merito va ai ragazzi che hanno dato tutto - la sua analisi -. Devi fare gol, le occasioni le hai avute e anche chiare, ci sono stati anche degli errori loro dettati dalla nostra pressione, abbiamo portato all'inserimento anche i centrocampisti, dovevamo essere più cattivi sotto rete ma niente da rimproverare ai calciatori, hanno dato tutto".

San Siro è stato poco tenero con alcuni giocatori (Lazaro su tutti). E Conte non ci sta: "Il pubblico come oggi ci deve sostenere e aiutare perché è un momento in cui dobbiamo fare di necessità virtù. Oggi su alcuni stop sbagliati ci sono stati dei fischi, questo non va bene e non ci aiuta. Io ho bisogno di tutti e il tifoso deve capire questo, ci devono supportare e non fischiare al primo errore, non è facile giocare a San Siro. Alcuni ragazzi sono giovani ci vuole l'aiuto di tutti. Ci tenevo a dirlo perché bisogna proteggere il gruppo, non diventare presuntuosi e capire che questi ragazzi vanno sempre aiutati".

Soprattutto nel primo tempo, i suoi ragazzi sono stati bravissimi nel recuperare palla a ridosso dell'area giallorossa. "Ci sono aspetti positivi e negativi. Quando vai a fare pressione alta se rubi palla hai immediata possibilità di andare al tiro. L'aspetto negativo è che è dispendioso e se ti saltano gli lasci campo aperto, bisogna essere molto bravi e attenti a farlo, oggi lo hanno fatto bene contro una squadra molto abile nel palleggio. E' una cosa studiata. Ma oggi Mirante ha fatto una prestazione superlativa, è stato il migliore in campo, ha salvato tanti gol. Quando vinciamo lo facciamo tutti insieme, quando non lo facciamo è sempre responsabilità di tutti e non solo degli attaccanti. In queste partite devi fare gol quando hai l'occasione perché poi si spostano gli equilibri".

Ora martedì c'è il Barcellona, una gara da vincere per approdare agli ottavi di Champions League. "Guardando un video è facile dire 'pressiamo con coraggio'. A  Barcellona lo abbiamo fatto 60' ma è molto dispendioso, non è questione di coraggio o meno, ma anche quanta follia e quanta benzina hai nelle gambe. Stiamo giocando in maniera continuativa, ci sono delle difficoltà ma ci proveremo".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments