LA FRECCIATINA

Inter, Conte a Sarri: "Stia sereno, ora sta con i forti"

Il tecnico nerazzurro lancia una stoccata al rivale che si lamenta del caldo: "Io potrei tirare fuori i bilanci"

  • A
  • A
  • A

King Conte ha indossato il vestito nerazzurro il 31 maggio e non l'ha più tolto. Oggi, come ama dire lui, è il tifoso numero uno dell'Inter e quando in sala stampa tira fuori gli artigli per graffiare la Juve e il suo allenatore sembra di vivere un dèja-vu all'Inter, abituata nei suoi migliori anni al rumore dei nemici di Mourinho. Maurizio Sarri, dopo lo 0-0 di Firenze, si era lamentato degli effetti del caldo sottolineando la differenza tra giocare alle 15 (come la sua squadra) e alle 20.45 (come l'Inter) e Conte gli ha risposto così.  

"Non voglio dire niente - ha tuonato il tecnico dell'Inter -, perché altrimenti dovremmo tirare in mezzo i bilanci e gli stati patrimoniali". Ma poi qualcosa la dice ed è una bordata: "Dico che qualcuno deve stare tranquillo e sereno perché ora sta dalla parte forte”. Chiaro il riferimento agli sfoghi di Sarri quando era allenatore del Napoli e aveva spesso messo l'accento sul potere della Juventus. Conte non ha dimenticato. In attesa del 6 ottobre, il derby d'Italia che sa di sfida scudetto è già infuocato.

Vedi anche Inter, Conte: "Leggo troppe fesserie, dobbiamo lavorare tanto" inter Inter, Conte: "Leggo troppe fesserie, dobbiamo lavorare tanto"

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments