Insultò Perisic dopo una sconfitta dell'Inter: tolto il Daspo a un tifoso

Secondo il Tar di Milano, "la critica costituisce un diritto dello spettatore"

  • A
  • A
  • A

Il Tar di Milano ha definitivamente annullato il Daspo di tre anni nei confronti di un tifoso bresciano dell'Inter protagonista il 12 maggio di un anno fa di un diverbio con il centrocampista Ivan Perisic dopo la sconfitta dei nerazzurri a San Siro contro il Sassuolo. "Vai a fare la doccia, pirla" gridó il tifoso, difeso in aula dagli avvocati Luca Broli e Mario Bonomelli, e il centrocampista rispose: "Vieni qui che ti ammazzo". Lo scrive il Giornale di Brescia.

Per il Tar, che già aveva sospeso il provvedimento, si è trattato di una critica da parte del tifoso, "pur con toni di particolare foga, ma sempre una critica che costituisce un diritto dello spettatore". Con la sentenza il Tar ha condannato il Ministero dell'Interno a pagare tremila euro e ha disposto la trasmissione degli atti al Procuratore federale della Figc per valutare l'atteggiamento di Perisic "chiaramente provocatorio e intimidatorio che ha infranto i principi di lealta' che deve sempre tenere un atleta", ha scritto il Tar di Milano.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments