Inter, Conte ha fretta: "Mi aspettavo fossimo più avanti"

Il tecnico in conferenza stampa: "Icardi è fuori dal progetto, su Perisic voglio capire. Non è facile giocare senza attaccanti"

  • A
  • A
  • A

"Io frustrato per Lukaku? Frustrato è una parola grossa. Lukaku mi piace, sarebbe un giocatore importante per noi, ma è un calciatore del Manchester United". Queste le parole del tecnico dell'Inter, Antonio Conte, durante la conferenza stampa di vigilia dell'amichevole contro il Manchester United a Singapore. "Conosco molto bene Lukaku, lo volevo già quando ero allenatore del Chelsea, ma conosciamo la nostra situazione" ha aggiunto Conte, che poi a proposito di mercato ha voluto mandare un messaggio alla società: "Mi aspettavo che fossimo più avanti".

"Rispetto ai piani concordati con la società - ha spiegato Conte - siamo in ritardo sia nelle uscite sia nelle entrate. Abbiamo la necessità di snellire e creare un gruppo. Con il Club abbiamo la stessa visione, mi aspettavo fossimo più avanti ma sono fiducioso".

Anche la partita con i Red Devils è un motivo per fare pressione: "Domani abbiamo un match importante, a questo livello è difficile considerarla un’amichevole e sarà così anche per loro. La nostra pre stagione sta andando bene, spero di vedere dei miglioramenti nella mia squadra - ha dichiarato Conteprima di affermare che - Di sicuro non è facile giocare senza attaccanti all'inizio della stagione, specie se devi affrontare avversari come lo United e la Juventus. Ma il mercato è ancora aperto e stiamo lavorando sia in entrata sia in uscita".

A proposito di attaccanti, con Politano ko e Lautaro ancora in vacanza, l'unico disponibile sarebbe Mauro Icardi, ma Conte è stato chiarissimo: "Icardi è fuori dal nostro progetto. Questa è la realtà in questo momento, la società è stata chiara" ha detto sull'attaccante rimasto a Milano ad allenarsi. Identica risposta anche su Radja Nainggolan, che ha invece seguito la squadra in Asia: "Anche lui è fuori dal progetto". Discorso diverso invece per quanto riguarda Perisic: "Ivan è un giocatore che ha caratteristiche specifiche e voglio capire se potrà giocare nella posizione che ho in mente. Abbiamo tempo per valutarlo e capire se potrà fare quello che voglio da lui".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments