Milan, che paura: 3-3 col Frosinone

La squadra di Stellone va sul 3-1, ma è beffata dal rigore del francese

di
  • A
  • A
  • A

Il Milan si salva soltanto in pieno recupero grazie a un calcio di rigore di Menez, che riagguanta il Frosinone (3-3). Ma il pari non evita il sorpasso del Sassuolo al sesto posto. Resta comunque un risultato negativo per i rossoneri. Frosinone in gol con Paganini e Kragl, ma nella ripresa Bardi para un rigore a Balotelli. Segnano Bacca e Dionisi, poi Antonelli accorcia le distanze e Menez pareggia dagli 11 metri. Al 95' traversa di Balotelli.

C'è sempre il rischio che non ci sia mai fine al peggio e il Milan lo dimostra nel 3-3 pirotecnico (ma così non si rende l'idea) di San Siro contro il Frosinone. Nel recupero Menez salva Brocchi, ma non il sesto posto perché con questo pareggio i rossoneri sono sorpassati dal Sassuolo in classifica. Per i rossoneri tutto diventa davvero più difficile. Lo sanno anche i tifosi che, per l'ennesima volta in questa stagione fischiano una squadra da sempre in difficoltà.

Non c'è niente da salvare davanti a questi errori e con un atteggiamento così. E in una situazione del genere non si può nemmeno valutare l'operato di Brocchi, che si ritrova a osservare le troppe disattenzioni dei suoi giocatori. Così al 2', quando ancora non tutti i pochi spettatori di San Siro sono comodamente seduti al proprio posto, Paganini firma il gol del vantaggio. Tre passaggi, tocco di D. Ciofani e rete dell'esterno del Frosinone. I rossoneri tirano fuori solo l'unica cosa che gli rimane: l'orgoglio. Ma davanti si ritrovano un Bardi spettacolare, che ha così l'occasione di mostrare al mondo tutte le sue qualità, come ai tempi della Primavera dell'Inter, quando era lui il migliore nel ruolo. Il bravo Bardi viene salvato per due volte dalla sua difesa, poi respinge su una deviazione di Romagnoli e su una conclusione da fuori di Balotelli. Non finisce qui perché il portiere del Frosinone si ripete su Kucka e con una smanacciata da numero uno anche su un colpo di testa di Alex indirizzato sotto l'incrocio. Parate che danno fiducia al Frosinone, che arriva all'intervallo addirittura sul 2-0, trovando il raddoppio con una punizione dalla distanza di Kragl.

L'inizio ripresa sembra un film meraviglioso per chi vive il calcio attraverso le emozioni. Al 2' il Milan può riaprire la gara grazie a un calcio di rigore, ma Bardi para anche la conclusione dagli 11 metri di Balotelli. Una piccola impresa che, in passato, era riuscita soltanto a Reina e Perin. Dall'unico errore di Bardi arriva subito il gol del 2-1: palla non trattenuta e tocco decisivo sottoporta di Bacca. Ma è soltanto un episodio perché al 9' basta un clamoroso errore di Alex per spianare la strada a Dionisi, che batte Donnarumma con un diagonale preciso. Timidi segnali di risveglio arrivano al 29' con Antonelli, che batte Bardi dopo un solo minuto dal suo ingresso. Poi, nel recupero Menez salva la faccia a questo Milan trasformando un altro rigore, con Balotelli che al 95' centra la traversa. È il 3-3 finale. Per l'Europa rimane la Coppa Italia del 21 maggio (a Roma contro la Juventus), ma le premesse per affrontare la squadra più forte di tutte non sono mai state buone.

Donnarumma 5.5 - Non è in giornata e si vede subito. È giovane e bravo, saprà rifarsi
Balotelli 5.5 - Ha servito assist a tutti, ma quel rigore fallito pesa come un macigno. Peccato per la traversa nel finale
Bacca 6 - Si danna l'anima per andare al tiro e aiutare il Milan. Suo il gol del 2-1, che avrebbe potuto svegliare il Milan se Alex non avesse commesso quell'errore incredibile
Bardi 7 - Salva tutto quello che c'è da salvare, poi para anche un rigore a Balotelli. Brutta papera su Bacca
Paganini 7 - Segna già al 2' il gol del vantaggio e manda in tilt De Sciglio con le sue fughe sulla fascia
Kragl 7 - Primo gol in serie A. Lo firma a San Siro su punizione

MILAN-FROSINONE 3-3
Milan (4-3-1-2): Donnarumma 5.5; Abate 5 (28' st Antonelli 6), Alex 4.5, Romagnoli 5, De Sciglio 5; Kucka 5, Montolivo 5, José Mauri 5 (33' st Menez 6); Honda 5.5 (19' st Luiz Adriano 5.5); Bacca 6, Balotelli 5.5.
A disp.: Diego Lopez, Abbiati, Zapata, Mexes, Simic, Calabria, Poli, Locatelli, Boateng. All.: Brocchi 5.5 
Frosinone (4-4-2): Bardi 7; M. Ciofani 6.5, Ajeti 6.5, Russo 6.5, Crivello 6.5 (22' st Pryyma 6); Paganini 7, Gori 6.5, Sammarco 6.5, Kragl 7 (35' st Rosi sv); Dionisi 7 (28' st Gucher 6), D. Ciofani 6.5. A disp.: Zappino, Blanchard, Pavlovic, Tonev, Frara, Longo, Carlini, Soddimo. All.: Stellone 7 Arbitro: Massa
Marcatori: pt 2' Paganini, 44' Kragl; st 5' Bacca, 9' Dionisi, 29' Antonelli, 47' Menez su rigore
Ammoniti: Sammarco, Gori, Bardi, Kragl, Russo, Dionisi (F), Balotelli, Kucka (M)
Espulsi: -
Note: al 2' del secondo tempo Balotelli si fa parare un rigore da Bardi