Fiorentina, la rabbia di Antognoni

Il dirigente viola: "Non ha visto il monitor su Simeone: ci ha dato fastidio"

  • A
  • A
  • A

All'indomani della sconfitta di San Siro contro l'Inter, esplode la rabbia in casa viola contro il direttore di gara. "L'arbitro Tagliavento ieri sera non ha rispettato una squadra, la Fiorentina, che era andata a giocarsela a Milano - si è sfogato Giancarlo Antognoni -. Il fatto che sul contatto subito da Simeone in area l'arbitro non sia andato a verificare sul monitor, secondo quanto prevede il Var, ha dato fastidio a tutti".

Per Antognoni il contatto Miranda-Simeone nel finale del primo tempo era da rigore e si sarebbe aspettato un atteggiamento diverso da parte del direttore di gara. "Tagliavento, sul penalty assegnato all'Inter, è andato a vedere sul monitor, cosa che non ha fatto nei nostri riguardi - ha spiegato - Un atteggiamento che non ci è piaciuto".

Lo stesso Cholito, nel corso della sua presentazione, ha ribadito l'intervento falloso nei suoi confronti del difensore brasiliano. "Per me era rigore, ho sentito il contatto da parte dell'avversario, mi ha preso il piede di appoggio, non volevo cadere ma per questo sono caduto. Dispiace, vero che a decidere sono sempre gli arbitri, pero', ripeto, per me era rigore".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments