INDAGINE FIGC

Juventus-Inter: cosa rischiano Agnelli e Conte dopo la lite in Coppa Italia

Rischio inibizione per il presidente bianconero, il tecnico nerazzurro potrebbe essere fermato per due turni

  • A
  • A
  • A

Dopo l'apertura di un fascicolo della Procura Figc per approfondire modalità e contenuti della lite tra Andrea Agnelli e Antonio Conte durante Juventus-Inter di Coppa Italia, per i due protagonisti lo scenaio porta sostanzialmente a due tipi di sanzioni: una multa o una squalifica, non troppo pesanti visto che non sono subentrate offese razziste o di stampo discriminatorio.

Getty Images

Sono due gli articoli del Codice di Giustizia Sportiva che potrebbero essere contestati a presidente bianconero e allenatore nerazzurro: il 39, sulla condotta antisportiva, e il 4, sui principi di lealtà, correttezza e probità. Senza dimenticare i possibili risvolti che portano a Fabio Paratici e Gabriele Orali (si parla di un diverbio tra i due nel tunnel degli spogliatoi) visto che il procuratore Chinè ha chiesto un'indagine per accertare "comportamenti di dirigenti e tesserati bianconeri e nerazzurri durante e al termine della gara".

Al netto di nuovi documenti o di frasi ancora non rese note - importante in tal senso la convocazione in Procura del quarto uomo che racconterà cosa ha sentito in campo -, si va cerso una multa o una breve squalifica (un mese di inibizione per Agnelli, due turni di stop per Conte).

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments