Progetto Super Champions, le Leghe Europee si oppongono: "Tutelare i tornei nazionali"

Tutti uniti dopo l'Assemblea Generale dell'European Leagues, appuntamento a Madrid il 6 e 7 maggio

  • A
  • A
  • A

Le Leghe Europee si dichiarano fortemente contrarie al progetto di riforma della Champions League. "Il nostro obiettivo principale è proteggere le competizioni nazionali", ha dichiarato Lars-Christer Olsson, presidente della European Leaguers, associazione delle leghe europee, oggi riunite in assemblea a Lisbona. "Gli ultimi dieci anni sono stati negativi per le competizioni nazionali", ha dichiarato lo svedese in conferenza stampa. L'associazione inviterà oltre 900 club partecipanti alle sue competizioni a Madrid il 6 e 7 maggio per "discutere di come vorrebbero evolvere le competizioni di calcio professionistico in Europa", ha spiegato Olsson. Incontro programmato alla vigilia della riunione prevista l'8 maggio, a Nyon, tra l'Uefa e la stessa European Leagues, incentrata sul progetto di riforma della Champions League sviluppato dall'Eca, l'Associazione dei club europei.

Difendere i campionati nazionali. È stato questo il tema al centro della 38/a Assemblea Generale dell'European Leagues, l'Associazione delle Leghe professionistiche di calcio europee, che si è tenuta a Lisbona. La Lega Serie A ha partecipato alla riunione rappresentata dal suo Amministratore Delegato, Luigi De Siervo.
Tra i tanti temi affrontati - informa una nota della Lega di serie A - il focus è stato posto appunto sulla tutela delle competizioni nazionali. In particolare le Leghe Europee hanno ribadito all'unanimità i principi delle proprie posizioni, evidenziando l'importanza di difendere i valori di base del modello sportivo europeo, basato sul merito e sul libero accesso alla struttura piramidale.
Le Leghe hanno sottolineato di avere pieni poteri decisionali su format, criteri e calendari delle proprie competizioni nazionali, al momento in perfetto equilibrio con i tornei europei. Parimenti è stata ricordata l'importanza di mantenere intatta la passione dei tifosi, animata dal calcio locale e dalla tradizione di recarsi allo stadio con la famiglia e gli amici durante il weekend.
In questo contesto le Leghe hanno convocato un'importante riunione della Club Advisory Platform per lunedì 6 e martedì 7 maggio a Madrid. Tutti i club di calcio professionistico in Europa sono invitati dall'European Leagues a partecipare per discutere dell'evoluzione delle competizioni europee per club e della minaccia che le Leghe e i club devono affrontare a livello nazionale.
Mercoledì 8 maggio, il Consiglio di Amministrazione dell'European Leagues incontrerà inoltre il Comitato Esecutivo della Uefa per un confronto sull'evoluzione del calcio professionistico in Europa a partire dal 2024. L'European Leagues auspica che l'incontro con la Uefa possa essere un'occasione per instaurare un dialogo aperto e trasparente per stabilire un processo decisionale adeguato a beneficio di tutti i club e delle Leghe di calcio professionistico in Europa.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments