Champions League, gli scontri di Liverpool: ecco cosa rischia la Roma

L'Uefa promette la massima severità: si va dalla multa pesante alle trasferte negate ai tifosi

  • A
  • A
  • A

I rapporti degli scontri di Liverpool sono attesi oggi a Nyon. La Roma ha già condannato duramente quanto successo, ma ora attende le sanzioni dall'Uefa, che ha promesso la massima severità. Ma cosa rischiano i giallorossi? Visti i precedenti simili, il massimo organo continentale potrebbe optare per una multa pesante o per il divieto di trasferte ai tifosi capitolini. Anche per un anno, l'intera stagione europea insomma. Appaiono, invece, meno facili le porte chiuse all'Olimpico. Questo perché i fatti si sono svolti altrove. La Roma teme questo: il danno economico sarebbe maggiore.

In generale, però, il club giallorosso è pronto a contestare l'applicazione della norma sulla responsabilità oggettiva. Chiamerebbe in causa il mancato controllo della polizia inglese, tra l'altro intervenuta in ritardo, nel piazzale davanti alla Kop, la curva dei tifosi del Liverpool. Inoltre, gli incidenti, anche se a pochi metri dalla tribuna, sono avvenuti fuori e non dentro l'impianto. Dando un'occhiata al regolamento, l'Uefa parla di "responsabilità dentro e vicino allo stadio" e di punizioni anche se non si accertano negligenze nell'organizzazione (codice disciplinare, articolo 16).

I precedenti, però, non aiutano di certo la Roma. Questo potrebbe aggravare la situazione. Inutile dire che per il 2 maggio, giorno del ritorno all'Olimpico, il livello di allerta sarà massimo. Per affrontare il problema, domani è previsto nella Capitale un incontro tra questura, Uefa e due club. Il tutto coordinato dalla Figc.

Il presidente della Lega di Serie A, Gaetano Miccichè, non crede a una possibile esclusione della Roma dalle coppe europee, dopo i drammatici scontri che hanno visto coinvolta la tifoseria giallorossa a Liverpool. "Escludo possa avvenire - ha risposto al riguardo, a margine dell'assemblea di Rcs -. Mi auguro che tutto rientri, anche se i fatti che sono accaduti sono molto gravi".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments