PSG, ultras di nuovo allo stadio

Tregua con la società, il "Collectif Ultras Paris" sarà sugli spalti contro il Bordeaux

  • A
  • A
  • A

Il Parc des Princes è pronto a riaccogliere gli ultras del PSG. Il "Collectif Ultras Paris" tornerà allo stadio sabato, in occasione della partita contro il Bordeaux, a cinque anni dal giro di vite nei confronti del tifo organizzato voluto dall'ex presidente Robin Leproux. L'attuale proprietà qatariota ha voluto dare una nuova chance agli ultras parigini, che proveranno ad aiutare la squadra a risollevarsi dopo un inizio di stagione non esaltante.

Il presidente Nasser al-Khelaifi aveva più volte ribadito che la squadra aveva bisogno di una maggiore atmosfera all'interno dello stadio e nelle scorse settimane anche alcuni giocatori si erano spesi pubblicamente per un ritorno al "Parc" del tifo organizzato. Ora la tregua è stata sancita ufficialmente e la Prefettura ha dato il via libera: i ragazzi del "Collectif" potranno tornare a sedersi in curva.

Nel 2010, prima della cessione del club ai qatarioti, un tifoso era morto durante alcuni scontri tra le frange più violente del tifo parigino, spingendo la vecchia proprietà a riorganizzare il sistema di vendita dei biglietti e di dislocamento sugli spalti, smembrando di fatto i gruppi ultras. Negli ultimi anni, però, i tifosi hanno provato a darsi una nuova immagine, con regole chiare che prevedono l'esclusione categorica dei violenti  e la messa al bando degli atteggiamenti razzisti. La prefettura ha già annunciato che i comportamenti degli ultras saranno monitorati con attenzione e che in caso di incidenti la loro presenza allo stadio non sarà più tollerata. Quel che è certo è che da sabato l'atmosfera al Parc des Princes sarà un po' più calda.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments