INGHILTERRA

Premier League: Mourinho ritrova il successo, poker dell’Arsenal

Il Tottenham vince 3-0 sul Leeds di Bielsa, 4-0 dei Gunners in casa del West Bromwich

  • A
  • A
  • A

Nella diciassettesima giornata di Premier League, torna alla vittoria il Tottenham, che batte 3-0 il Leeds di Marcelo Bielsa: Kane su rigore, Son e Alderweireld regalano i tre punti a Mourinho. Terzo successo di fila dell'Arsenal, che passeggia sul campo del West Bromwich: 4-0 firmato da Lacazette (doppietta), Tierney e Saka. Spettacolare 3-3 tra Brighton e Wolverhampton, il Crystal Palace batte 2-0 lo Sheffield United.

TOTTENHAM-LEEDS 3-0
Un paio di giorni in più di riposo, in un calendario di Premier League che come da tradizione delle festività (e ancor più in epoca di pandemia) è estremamente intasato, fanno la differenza nella sfida fra un Tottenham campione di concretezza e un Leeds troppo tendente a specchiarsi in una manovra ampia ma al tempo stesso inconcludente. Gli uomini di Josè Mourinho lasciano per gran parte del match il pallone a quelli allenato da un altro ‘guru’ della panchina come Marcelo Bielsa, ma colpiscono ogni volta che ne hanno l’occasione, anche se per sbloccare il risultato c’è bisogno di un calcio di rigore al 29’: Alioski fa fallo in area su Bergwijn, Harry Kane si presenta sul dischetto e non sbaglia. Gli ospiti sbandano, la loro reazione è rabbiosa ma al tempo stesso inconcludente e gli Spurs ne approfittano per raddoppiare al tramonto della prima frazione: è il 43’, infatti, quando Kane ispira con un morbido lancio Heung-min Son, che anticipa brillantemente l’uscita di Meslier e firma il 2-0. Il match ha ormai preso la direzione dei padroni di casa che a inizio ripresa, dopo appena cinque minuti, festeggiano il tris: il cross dalla bandierina di Son trova il colpo di testa di Alderweireld, il portiere ospite pasticcia e il pallone varca la linea di porta. Il Leeds avrebbe anche il merito di non smettere mai di cercare il gol della bandiera, ma Lloris non corre particolari rischi nell’ultima fase dell’incontro. Arriva troppo tardi anche l’opportunità di giocare con l’uomo in più: è il 92’, infatti, quando Doherty si fa ammonire per la seconda volta dopo un pestone ai danni di Poveda. Una macchia che non rovina la festa del Tottenham, che si riavvicina alla vetta occupata da Liverpool e Manchester United, distante ora quattro lunghezze.

CRYSTAL PALACE-SHEFFIELD UNITED 2-0
Dopo cinque partite senza vittorie, il Crystal Palace batte 2-0 il fanalino di coda Sheffield United e torna al successo. Succede tutto nel primo tempo: dopo 4' minuti, le Eagles sono già avanti grazie al gol di Schlupp su assist di Benteke. Al 40', però, il ghanese è protagonista di un brutto infortunio: al suo posto Eze, che nel recupero firma il raddoppio con un destro a fil di palo al termine di una straordinaria azione in solitaria che vale il 2-0. Nella ripresa, il Crystal Palace resiste e porta a casa i tre punti: quindicesima sconfitta in diciassette partite per lo Sheffield, sempre più ultimo con appena 2 punti.

BRIGHTON-WOLVERHAMPTON 3-3
Match ricco di gol e di emozioni a Brighton. I padroni di casa sbloccano il match al 13': cross di Trossard e zampata di Connolly, che batte Rui Patricio. Il vantaggio, però, dura appena 7 minuti: assist di Semedo dalla destra e colpo di testa vincente di Saiss, che firma l'1-1. La formazione di Espirito Santo sembra completare la rimonta grazie allo sfortunatissimo autogol di Burn dopo la parata di Sanchez sul sinistro di Pedro Neto. Al 44', il difensore del Brighton commette anche fallo in area su Adama Traoré: dal dischetto, Ruben Neves firma il 3-1. Nella ripresa, però il Brighton trova il pareggio grazie al rigore di Maupay al 46' e al colpo di testa da calcio d'angolo di Dunk al 70'. Finisce 3-3: quarto turno senza vittorie per il Wolverhampton, il Brighton sale a quota 14 grazie all'ottavo pareggio in diciassette partite.

WEST BROMWICH-ARSENAL 0-4
Continua la risalita dell'Arsenal: 4-0 in casa del West Bromwich e terza vittoria consecutiva dopo il 3-1 al Chelsea e l'1-0 in casa del Brighton. I Gunners passano in vantaggio al 23' grazie al gran gol di Tierney, che entra in area dalla sinistra e con un destro a giro supera Johnstone. Cinque minuti dopo, arriva il raddoppio con Saka, che conclude una grande azione impreziosita dalla triangolazione con Smith Rowe, autore dell'assist per il 2-0. Nella ripresa, si scatena Lacazette: al 61', l'ex Lione trova lo 0-3 concludendo un'azione confusa in area caratterizzata da un quasi autogol ed un salvataggio di Ajayi, mentre tre minuti dopo, su cross dalla sinistra di Tierney, arriva la doppietta che chiude i giochi. La formazione di Arteta non si ferma e sfiora la manita con Aubameyang, impreciso nel concludere dopo un tiro sbagliato di Willian. Il West Bromwich è pericoloso solo all'ultima azione con Harper, ma Leno è insuperabile: finisce 4-0 per l'Arsenal, che aggancia il Leeds a 23 punti e può iniziare a sognare la rimonta per un piazzamento in Europa. Crisi senza fine del West Bromwich, penultimo con soli 8 punti: neanche l'arrivo di Allardyce, che ha conquistato un solo punto (anche se ad Anfield) in quattro partite, sembra poter regalare la svolta ai Buggies.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments