AFFONDO SPECIALE

Mourinho contro Guardiola: "Le proteste? Pensasse al gioco prima..."

Il portoghese ha criticato le lamentele di Pepe per l'arbitraggio di Liverpool-Manchester City

  • A
  • A
  • A

L'amaro sfogo di Guardiola dopo il 3-1 di Anfield contro il Liverpool non è proprio andato giù a Mourinho. E lo Special One, come da copione, non ha usato giri di parole per chiarire il concetto e attaccare l'allenatore del City, reo di aver "salutato" la terna arbitrale con un rabbioso "thank you so much" ripetuto tre volte alla fine del match. "Credo che Manchester sia una città troppo bella per piangere un’intera settimana per un episodio - ha tuonato Mou -. Guardiola dovrebbe concentrarsi sul modo di giocare e su cosa migliorare". 

Vedi anche Premier, il Liverpool cala il tris contro il City e allunga in classifica Calcio estero Premier, il Liverpool cala il tris contro il City e allunga in classifica Dichiarazioni al veleno, che dai microfoni di Sky Sport sono rimbalzate un po' ovunque in Europa. "La partita è stata davvero bella. Tutti sanno quanto sia forte il Liverpool - ha spiegato il portoghese  analizzando il match -. Tutte le volte che ho giocato contro il Liverpool, non avendo a disposizione un’ottima squadra come quella dei Reds, mi sono sempre preoccupato delle distanze tra i miei quattro difensori". "Quando una squadra gioca come loro, con Firmino che agisce tra le linee e crea pericoli con Salah e Mané che sfruttano gli errori e passano dietro agli avversari, serve giocare stretti", ha aggiunto. Precisazioni squisitamente tecniche che, dopo la dura stoccata al tecnico del City, sembrano fare proprio da contraltare alle lamentele di Guardiola per l'arbitraggio. Mou punge Pep. Si attendono sviluppi. 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments