Marsiglia ko coi dilettanti, Garcia ora rischia: ma Balotelli può salvarlo

La squadra dell'ex Roma eliminata dalla Coppa di Francia, ora il tecnico si affida a SuperMario

  • A
  • A
  • A

Dopo l'Angers ieri, la Coppa di Francia regala ancora sorprese. Un'altra squadra di quarta serie, l'Andrezieux, ha clamorosamente eliminato una big del calcio transalpino, come il Marsiglia di Rudi Garcia. Nei 32mi di finale, Thauvin, Strootman e compagni sono riusciti nell'impresa di farsi eliminare (2-0 il risultato finale) dai dilettanti che militano in National 2, l'equivalente della Serie D italiana.

Al triplice fischio è scoppiata la festa in campo dei giocatori padroni di casa solo formalmente, dato che la gara si è disputata sul campo neutro di Saint-Etienne, essendo il loro stadio troppo piccolo per ospitare l'incontro. Per i ragazzi di Rudi garcia nessun alibi, visto che l'ex tecnico della Roma ha messo in campo una squadra di assoluto livello, dove figuravano, tra gli altri, Mandanda, Sarr, Payet, Thauvin, Strootman, Ocampos.

La debacle adesso rischia di costare la panchina a Garcia, che ha avuto un inizio di stagione a dir poco modesto: fuori dall'Europa League e appena sesto in campionato, a 20 punti dalla capolista Psg e a -5 dalla zona Champions. Chissà che l'arrivo di Mario Balotelli, che la stampa francese dà ormai per imminente, possa dare la scossa giusta e rimettere in carreggiata una stagione che si preannuncia davvero difficile.

Una chance non da poco quella che sta offrendo all'ormai 28enne attaccante il presidente dell'OM, Jacques-Henri Eyraud, che vuole puntare forte su SuperMario. Balotelli ritroverebbe infatti un club storico e con ambizioni europee, senza dubbio un salto di qualità rispetto a Nizza, dove in questa stagione finora ha collezionato dieci presenze e nessun gol. Chissà se Mario riuscirà finalmente a sfruttare questa nuova occasione, se dovesse farcela potrebbe salvare la panchina di Rudi Garcia e rilanciarsi anche in chiave Nazionale. Il ct, Roberto Mancini, infatti non ha pregiudizi: “Per Mario le porte sono aperte, spetta però solo a lui. Deve tornare giocare e tornare a farlo come sa”.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments