FRANCIA

Ligue 1: tacco di Mbappé e il Psg stende il Nantes

Il campione del mondo regala ai parigini la vittoria grazie a un'ottima esecuzione, prima del 2-0 finale di Neymar. Il Saint-Étienne è quarto

  • A
  • A
  • A

Lo splendido colpo di tacco di Mbappé al 52’ consente al Psg di sbloccare il match in casa contro il Nantes, in una sfida non proprio semplicissima per i campioni di Francia. Al Parco dei Principi finisce 2-0 dopo il rigore trasformato all’85’ da Neymar (fallo di Lafont su Icardi) Nel turno infrasettimanale di Ligue 1 spicca anche il 4-1 con cui il Saint-Étienne affonda il Nizza e grazie al quale aggancia la quarta posizione.

PSG-NANTES 2-0
Il Psg piega in casa il Nantes e, con ancora una partita da disputare, torna a +5 sul Marsiglia. Al 9’ Meunier serve un preciso rasoterra al centro per l’accorrente Di María che conclude a rete di prima intenzione, ma il suo destro termina di poco alto sopra la traversa. Allo scoccare della mezz’ora Blas prende la mira e lascia partire un rasoterra che viene tolto dall’angolino basso da un attento Keylor Navas, che devia il pallone in corner. Al 37’ Di María, dopo aver triangolato con Neymar, prende la mira e, dai 25 metri calcia a rete; il mancino rasoterra del numero 11 parigino è bloccato a terra da Lafont, posizionato centralmente. Il Psg si porta in vantaggio al 41’ con il sinitro vincente di Neymar dal limite, ma il gol viene annullato dal Var per un precedente fallo di Draxler su Louza. Una violenta conclusione a incrociare di Mbappé viene deviata in corner da un reattivo Lafont a inizio ripresa, ma il campione del mondo sblocca in ogni caso il risultato al 52’: triangolo meraviglioso tra Neymar, Di María e Mbappé; l’argentino serve un preciso rasoterra filtrante con l’esterno sinistro, per il taglio centrale del francese che trafigge il portiere avversario con uno spettacolare colpo di tacco. Poco dopo Blas non inquadra di poco lo specchio della porta, ma i parigini sono in pieno controllo del match, che viene chiuso all’85’: Lafont atterra il subentrato Icardi dopo un retropassaggio sbagliato di Pallois e dal dischetto la chiude Neymar, costretto dall’arbitro a ripetere la trasformazione del penalty. Nell’ultimo minuto di recupero Cavani liscia completamente il pallone a porta praticamente vuota, ma il successo finale del Psg non viene minimamente messo in discussione.

SAINT ÉTIENNE-NIZZA 4-1
I padroni di casa si portano in vantaggio all’11 con un rigore trasformato da Bouanga; il fallo di mano di Atal è netto e l’arbitro concede il penalty dopo avere rivisto le immagini al Var. Gli ospiti non ci stanno e riportano il risultato in parità quattro minuti più tardi con Dolberg, che sfrutta un’incertezza del portiere Ruffier che aveva respinto corto una punizione di Cyprien non proprio irresistibile. Il Saint-Étienne trova il 2-1 al 38’ con un delizioso tocco sotto di Hamouma, ottimamente servito in profondità da Honorat, per poi trovare due gol di vantaggio al 40’ grazie a un colpo di testa di Fofana sul corner dalla sinistra battuto da Bouanga. Quest’ultimo pesca il definitivo 4-1 al 58’ con un preciso colpo di testa sulla punizione di Hamouma. Il Saint-Étienne aggancia il quarto posto.

DIGIONE-MONTPELLIER 2-2
Un incredibile autogol di testa da parte di Sambia sblocca la situazione a favore del Digione dopo appena 70 secondi di gioco; il Montpellier perviene comunque al pareggio al 15’ con una punizione insidiosa di Mollet dai 20 metri che cambia traiettoria all’ultimo istante, beffando così Gomis. Gli ospiti ribaltano il risultato alla mezz’ora con un sinistro fulmineo di Savanier da fuori area che s’infila sotto l’incrocio dei pali. Mavididi firma il 2-2 al 72’ con un colpo di tacco quasi involontario, deviato anche dal piede destro di Ristic.

METZ-RENNES 0-1
Al 39’ Hunou batte il portiere Oukidja con un piattone destro ravvicinato, sfruttando alla perfezione un cross dalla sinistra di Del Castillo e portando in vantaggio il Rennes. Questo è il gol che decide il match, anche perché le occasioni da gol nel secondo tempo latitano. Il Rennes sale a 24 punti in classifica, mentre il Metz rimane fermo in zona retrocessione.

TOLOSA-MONACO 1-2
I monegaschi vanno avanti già al 5’: Goncalves sgambetta Augustin nella propria area e l’arbitro non ha dubbi nell’assegnare il rigore. Dagli undici metri Ben Yedder spiazza Reynet. Il Tolosa replica dal dischetto al 40’ con Sanogo (fallo di Ballo Toure su Gradel) nonostante Lecomte avesse sfiorato il pallone nel tentativo di parare il penalty. Il Monaco sigla il gol vittoria a 6’ dalla fine, quado Ballo Toure dalla linea di fondo serve Martins che segna a porta vuota.

AMIENS-REIMS RINVIATA
La partita tra Amiens e Reims è stata invece rinviata a data da destinarsi per nebbia. Il fischio d’inizio era previsto per le ore 19, ma le condizioni atmosferiche hanno costretto l’arbitro a posticipare l’incontro.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments