Liga: Atletico inarrestabile con un super Griezmann

I Colchoneros vincono con quattro gol del francese su un Leganes in crisi. Il Valencia rallenta a Bilbao e non trova il sorpasso sul Real Madrid. Siviglia ok

  • A
  • A
  • A

L'Atletico Madrid batte 4-0 sul Leganes e si porta a -4 dalla capolista Barcellona grazie a un super Griezmann (26', 35', 56' e 67'). Nella 26esima giornata di Liga il Siviglia di Montella torna al successo superando il Malaga con Correa (15'). Il Valencia non approfitta del ko del Real Madrid venendo bloccato dall'Athletic Bilbao sull'1-1: a Kondogbia (23') risponde De Marcos (49'), mentre Neto para un rigore ad Aduriz.

Montella deve rialzarsi dopo la sconfitta nell'ultimo turno di campionato e, con il fanalino di coda Malaga, sembra tutto facile. Gli andalusi partono meglio, tuttavia nelle prime battute non riescono a concludere verso la porta di Jimènez, mentre i locali cercano di colpire in contropiede. Al 15' si sblocca il punteggio con il vantaggio degli ospiti: Nolito serve, con un delizioso pallonetto, in area Correa che, in spaccata, batte il portiere avversario. Gli ospiti continuano ad attaccare, vedendosi annullare la rete di Ben Yedder per fuorigioco. Nella ripresa il Malaga ci crede di più, infatti Rico dopo pochi minuti compie la prima parata della partita. Gli andalusi subiscono gli attacchi degli avversari più volte, ma riescono a difendersi fino alla fine, portando a casa una vittoria importante per la classifica: con questo successo si avvicina il quarto posto occupato dal Valencia, fermato dall'Athletic Bilbao fuori casa. Ancora ultimo il Malaga, che ormai vede sempre di più allontanarsi la zona salvezza. 

Match importante per la formazione di Marcelino, chiamato ad approfittare del ko di ieri del Real Madrid contro l'Espanyol. All'11 primo squillo dei baschi con San Josè, ma risponde presente Neto che devia in corner. Al 23' Kondogbia timbra ancora il tabellino e sblocca il risultato: conclusione da fuori area che non lascia scampo a Arrizabalaga. I padroni di casa non mollano e potrebbero pareggiare, infatti al 35' l'arbitro assegna un calcio di rigore per l'Athletic: sul dischetto va Aduriz ma Neto intuisce e para il secondo penalty stagionale. Nel secondo tempo si cambia registro, infatti l'Athletic gioca meglio e mette in difficoltà la difesa ospite. Al 49' De Marcos pareggia con un tiro di controbalzo dal limite dell'area che inganna il numero il portiere avversario. Con questo gol i baschi cominciano a spaventare ancora di più il Valencia, sfiorando il sorpasso con la girata di prima intenzione di Aduriz al 67'. Non cambia più il risultato: Marcelino fallisce il sorpasso sul Real Madrid terzo in classifica.

Vittoria consecutiva numero sei in campionato per l'Atletico sempre più determinato nel voler rendere difficile la vita alla capolista Barcellona con lo scontro diretto oramai alle porte. Al Wanda Metropolitano arriva un Leganes in crisi nerissima e il risultato sembra essere già scritto nelle battute iniziali: pressione massima in avvio con un Correa scatenato che cerca a più riprese il gol del vantaggio, per spezzare gli equilibri della partita serve però un Griezmann stratosferico che in dieci minuti manda in archivio la pratica. Filtrante di Koke perfetto per la conclusione a tu per tu con il portiere al 26', calcio piazzato battuto violentemente di mancino dal limite dell'area al 35' e l'attaccante francese trova la doppietta che mette alle corde il Leganes. La ripresa inizia ancora all'insegna di Griezmann che al 56' con una frustata di testa sfrutta un assist di Filipe Luis calando la tripletta, al 67' un mancino al volo dal cuore dell'area di rigore vale il poker personale per la punta che si concede la standing ovation del Wanda Metropolitano sulla sostituzione a un quarto d'ora dalla fine. Adesso per l'Atletico la testa sarà rivolta unicamente alla sfida con il Barcellona in programma domenica al Camp Nou.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments