UFFICIALE

Francia, stop al calcio fino ad agosto: Ligue 1 cancellata

L'annuncio da parte del premier Edouard Philippe: è il primo dei top 5 campionati europei a chiudere

  • A
  • A
  • A

La stagione 2019/2020 della Ligue 1 (così come della Ligue 2) non riprenderà più. Lo ha rivelato RMC sport anticipando l'annuncio poi fatto dal primo ministro francese Edouard Philippe davanti all'Assemblea Nazionale: "La stagione 2019/20 degli sport professionistici, compreso il calcio, non potrà riprendere", ha detto il premier. Si ripartirà dunque direttamente a settembre con la nuova stagione. Al momento non ci sono informazioni in merito a titoli, promozioni, retrocessioni e qualificazioni alle coppe. Quel che è certo è che si tratta di una notizia destinata a scuotere il calcio europeo, visto che la Ligue 1 sarà il primo dei top 5 campionati a chiudere in anticipo.

"Gli eventi che riuniscono piu' di 5000 partecipanti non possono essere tenuti prima di settembre", ha specificato Philippe. Resta però aperta la questione allenamenti e coppe europee, al momento previste in agosto. Per l'immediato il governo francese ha confermato il divieto di praticare sport al coperto, di squadra o di contatto, vietando dunque anche gli allenamenti, ma non è chiaro fino a quando durerà questo stop. Potranno Lione (che deve giocare l'ottavo di ritorno contro la Juventus) e PSG (già ai quarti) riprendere la preparazione e giocare le rispettive sfide di Champions?

IL PSG: "VOGLIAMO GIOCARE LA CHAMPIONS, SE NON E' POSSIBILE QUI ALL'ESTERO"
Dopo l'annuncio del governo francese che ha confermato che la Ligue 1 non ripartirà, arrivano le prime reazioni da parte dei club. Tra tutte quelle del Psg, attraverso il numero uno Nasser al-Khelaifi. "Noi rispettiamo le decisioni prese" ha dichiarato all'Equipe "ma con l'accordo dell'Uefa, intendiamo partecipare alla fase finale della Champions League nei luoghi e nelle date in cui sarà organizzata". Al-Khelaifi ha poi proseguito: "Se non è possibile giocare in Francia, lo faremo all'estero, garantendo le migliori condizioni di scurezza sanitaria per giocatori e staff".

LIONE, IL PRESIDENTE AULAS: "SI POTREBBERO ORGANIZZARE ALMENO I PLAY-OFF"
Il presidente del Lione, Jean-Michel Aulas, ha parlato a AFP della sospensione definitiva del campionato, suggerendo l'introduzione dei play-off per terminare la stagione: "Ho dato un'altra lettura alle parole del Primo Ministro. Ho capito che a inizio giugno potremo comunque riprendere ad allenarci. La UEFA vuole completare la Champions e l'Europa League ad agosto, quindi mi chiedo se possa essere opportuno trovare un format che consenta di finire il campionato a luglio e farci trovare pronti ad agosto. Gli altri presidenti hanno ovviamente visioni diverse. Io penso che dobbiamo pensare a tutte le ipotesi possibili per determinare le qualificate alle coppe europee. Non sono sicuro che il campionato sia finito qui: potremmo giocare i play-off ad agosto e rimandare al 15 settembre l'inizio della prossima stagione".

IL COMUNICATO DELLA FEDERCALCIO FRANCESE
"Il Comitato Esecutivo della Federcalcio francese, riunitosi martedì 28 aprile a seguito dell'annuncio del piano di lockdown del Primo Ministro Édouard Philippe per la lotta contro l'epidemia di Covid-19, ha preso atto dell'impossibilità organizzare le partite e riprendere gli attuali campionati della stagione 2019-2020. Le misure di confinamento progressivo e territoriale decise dal governo, che saranno attuate dall'11 maggio, non consentono di considerare la ripresa della stagione sospesa dal 13 marzo.

Per quanto riguarda le competizioni delle donne D1 Arkema e della Nazionale che gestisce direttamente, la FFF rileva l'impossibilità di continuare la stagione nel quadro di queste nuove misure sanitarie. Un prossimo incontro della FFF Comex specificherà le regole di gestione dello sport per la stagione 2019-2020 e deciderà sulle condizioni per il riavvio della stagione 2020-21. Presto verrà inoltre presa una decisione in merito allo sviluppo delle condizioni sanitarie relative alla riprogrammazione delle finali della Coupe de France e della Coppa di Francia femminile 2019-2020.

Il Comex della FFF invita l'LFP a informarlo al più presto delle conseguenze sportive che intende trarre dalla situazione per chiudere i campionati L1 e L2 e avviare una ripresa del progetto di attività per la stagione 2020-21 alla luce dei dettagli che il governo annuncerà nei prossimi giorni. La FFF sarà particolarmente attenta all'equità sportiva e alla fattibilità economica delle direzioni che saranno raccomandate. La FFF desidera ringraziare l'impegno e la solidarietà del calcio dilettantistico e professionale nella lotta contro questa epidemia"

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments