Aereo disperso in mare:a bordo Sala

Il giocatore argentino, in volo verso Cardiff, era solo con il pilota

  • A
  • A
  • A

Sono state sospeso al tramonto, per ricominciare alle prime luci della mattina, le ricerche, nel Canale della Manica, dell'aereo sui cui volava l'attaccante Emiliano Sala, e che è scomparso dai radar lunedì sera mentre era in volo tra Nantes e Cardiff City. "Le operazioni di ricerca e salvataggio riprenderenno all'alba di domani (mercoledì, ndr). Non ci saranno ulteriori aggiornamenti stasera", riporta il profilo Twitter della Guernsey Police.

"Durante le 15 ore di ricerca, che sono state effettuate per via aerea e marittima - ha fatto sapere la Guernsey Police -, sono stati individuati diversi oggetti galleggianti. Tuttavia, non siamo in grado di confermare che tali oggetti appartengano al velivolo. Non ci sono segni dei passeggeri: se l'atterraggio è avvenuto in mare, le possibilità di sopravvivenza, adesso, sono purtroppo minime". E ancora: "Non ci aspettiamo che qualcuno sia vivo, non sappiamo come possa essere scomparso, l'aereo è completamente svanito", ha detto invece John Fitzgerald del 'Channel Islands Airsearch'.

Il bomber argentino, nuovo acquisto del Cardiff City per 17 milioni di euro dal Nantes, era in volo come detto a bordo di un Piper Malibu proprio verso il Galles. Con lui solo il pilota. L'argentino, allenato da Ranieri nell'esperienza in Ligue 1 al Nantes del tecnico italiano, ha segnato 12 gol in 19 partite nel campionato francese in questa stagione, prestazioni che avevano convinto il Cardiff a concedergli un'opportunità in Premier League pagando 17 milioni di euro il cartellino (cifra record per i gallesi). Sala però in Galles non è mai arrivato e l'allarme è stato lanciato dalla polizia francese.

Di Sala ha voluto parlare anche Sergio Conceiçao, suo ex allenatore al Nantes: "Un grande giocatore, un uomo enorme. Un ragazzo che dà tutto, sul terreno come nella vita. Dedizione e determinazione incredibili. Se esistono miracoli, vorrei chiederne uno ora. Il mio cuore, i miei pensieri sono con la sua famiglia e la famiglia Nantes".

A seguito della scomparsa dell'aereo con a bordo la punta si è deciso di posticipare la gara di Coppa di Francia che doveva vedere protagonista proprio il Nantes di Sala, in procinto di trasfeirsi al Cardiff, e l'Entente Sannois Saint-Gratien programmata per domani alle 18,30. Al momento il match è stato posticipato a domenica alle ore 16,30.

Come è facile immaginare, sono ore di grande disperazione per i componenti della famiglia dell'attaccante. A parlare è stato il papà, Horacio Sala, che ha mostrato tutta la sua angoscia: “Nessuno mi ha chiamato, sono disperato. Sono in attesa di avere notizie. Non ho avuto informazioni su quanto accaduto né da Cardiff né da Nantes. Ho parlato con lui domenica per l'ultima volta: viveva in Francia da solo ed era contento”. La madre Mercedes, anche lei disperata per l'accaduto, ha però precisato: “L'aereo appartiene al proprietario del Cardiff City, ci hanno informato che l'aereo era scomparso e che lo stavano cercando”.

Visualizza questo post su Instagram

Cardiff City FC Executive Director & CEO Ken Choo: "We were very shocked upon hearing the news that the plane had gone missing. We expected Emiliano to arrive last night into Cardiff and today was due to be his first day with the team. Our owner, Tan Sri Vincent Tan, and chairman, Mehmet Dalman, are all very distressed about the situation. We made the decision first thing this morning to call off training with the thoughts of the squad, management staff and the entire Club with Emiliano and the pilot. All of us at Cardiff City FC would like to thank our fans, and the entire footballing family for their support at this difficult time. We continue to pray for positive news."

Un post condiviso da Cardiff City FC (@cardiffcityfc) in data:

Un minuto di silenzio per Emiliano Sala è stato osservato prima di Monaco-Metz, sfida dei sedicesimi di finale di Coppa di Francia.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments