Cristiano Ronaldo: "Dove ci sono io cresce l'interesse: è successo in Serie A, succede in Arabia"

Il portoghese: "Campionato italiano morto prima del mio arrivo, poi si è ringiovanito. Presto in Arabia altri campioni"

  • A
  • A
  • A

Cristiano Ronaldo ha sostanzialmente inaugurato il trasferimento dal calcio europeo a quello arabo, passando all'Al Nassr lo scorso gennaio, e ora si prende 'il merito' dell'arrivo di nuove stelle come Benzema, Brozovic e Milinkovic-Savic: "Dove vado io c'è più interesse: anche la Serie A, quando sono arrivato (alla Juventus, nel 2018 ndr) era un campionato morto e poi si è ringiovanito. Ora sta succedendo in Arabia, mi sento al 100% il pioniere e sono sicuro che presto verranno qui altri campioni".

CR7 è spietato parlando dei campionati europei: "Credo abbia perso molta qualità, l'unica lega che per me resta superiore a tutte le altre è la Premier League. La Liga, come la Bundesliga, non sono forti come una volta. Io sono certo che non giocherò più in Europa, per me è una porta completamente chiusa, ho 38 anni e mezzo". Poi quella che potrebbe essere una frecciata al rivale di sempre, Lionel Messi, appena passato all'Inter Miami: "Sono sicuro che la Saudi Pro League sia molto meglio della MLS".

Infine, sul futuro del campionato arabo: "Sarà molto competitivo, avevo detto che lo sarebbe diventato entro tre anni ma di questo passo nei prossimi mesi, per esempio, supererà facilmente già il campionato turco e quello olandese".

Vedi anche Lukaku, il ritorno in Italia si complica: l'Al-Hilal può tornare alla carica juventus Lukaku, il ritorno in Italia si complica: l'Al-Hilal può tornare alla carica

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti