Coppa d'Africa, Senegal ai quarti

I Leoni superano 2-0 lo Zimbabwe mentre Mahrez e compagni cadono 2-1 contro la Tunisia

  • A
  • A
  • A

Il Senegal vola ai quarti di finale della Coppa d'Africa 2017 in Gabon mentre l'Algeria, una delle favorite per il successo finale, è a serio rischio eliminazione. Nel secondo turno del gruppo B i leoni superano 2-0 lo Zimbabwe grazie ai gol in avvio di Manè e Saivet e restano a punteggio pieno mentre le volpi perdono 2-1 il derby nordafricano con la Tunisia. Protagonista in negativo il napoletano Ghoulam che causa il rigore del 2-0 tunisino.

Delude ancora l'Algeria che perde 2-1 contro la Tunisia dopo il 2-2 contro lo Zimbabwe al debutto. Le Volpi del deserto, una delle favorite e con stelle del calibro di Mahrez, Slimani e del napoletano Ghoulam, iniziano forte e sfiorano il gol nel primo tempo in un paio di occasioni create dai due assi del Leicester, Slimani di testa al 7' e poi Mahrez al 24'. In avvio di ripresa la beffa perchè al 50' la Tunisia trova il vantaggio grazie all'autogol di Mandi su traversone da sinistra di Msakni. Al 64' arriva il raddoppio della Tunisia e tutto nasce da un disastro di Ghoulam: il laterale del Napoli sbaglia il retropassaggio di testa, Khazri si inserisce, si invola verso la porta e Ghoulam lo stende in area concedendo rigore (solo giallo per lui, graziato), penalty trasformato Sliti. Sotto 2-0 l'Algeria toglie i deludenti Ghezzal e Brahimi e manda in campo Hanni: proprio lui firma il gol dell'1-2 al 91' con un gran destro da centro area ma ormai è troppo tardi per provare la rimonta.

E' invece un rullo compressore il Senegal che batte 2-0 lo Zimbabwe e vola ai quarti di finale. La selezione di Cissè resta imbattuta e mantiene la porta inviolata, soprattutto mette in mostra un gioco veloce e spumeggiante. Partenza a razzo e vantaggio al 9' con Manè si getta su un tiro-cross in diagonale di Baldè Keita e insacca a porta vuota. Poco dopo, al 14', arriva il 2-0 con una splendida punizione di Saivet che scavalca la barriera e manda la sfera all'angolino. Lo Zimbabwe reagisce ma non riesce ad essere troppo pericoloso. Nella ripresa è solo Senegal che costruisce occasioni a raffica con Diouf, due volte con Manè e col laziale Baldè Keita ma gli avversari si salvano e limitano il passivo. Nell'ultima giornata, con le due gare i contemporanea, ci saranno Senegal-Algeria e Tunisia-Zimbabwe.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments