GERMANIA

Bundesliga, il Lipsia non molla il Bayern Monaco: 2-0 allo Stoccarda e -7 in classifica

La squadra di Nagelsmann vince alla Red Bull Arena con due reti nella ripresa, un’incornata di Haidara e un rigore di Forsberg

  • A
  • A
  • A

Nella 31esima giornata di Bundesliga il Lipsia compie il suo dovere per prolungare le residue speranze di titolo, batte 2-0 lo Stoccarda e accorcia a 7 punti il ritardo sulla capolista Bayern Monaco. Alla Red Bull Arena gli ospiti rimangono sùbito in dieci per l’espulsione di Ahamada, poi nella ripresa i ragazzi di Nagelsmann sbloccano il risultato: dopo una manciata di secondi incorna Haidara, al 21’ raddoppia Forsberg su rigore.

 LIPSIA
Getty Images

LIPSIA-STOCCARDA 2-0
Servivano tre punti per nutrire le speranze di titolo del Lipsia e la vittoria è arrivata: Stoccarda al tappeto e i punti dal Bayern Monaco si limano quindi a 7. Come i padroni di casa hanno già provato sulla propria pelle, in Bundesliga nessun match parte però già deciso dai pronostici, ma dopo soli 13 minuti Ahamada si becca un’espulsione diretta su suggerimento della Var e sembra rendere più agevole il percorso degli uomini di Nagelsmann. I ragazzi della Red Bull capiscono infatti l’occasione e spingono verso la porta di Kobel, ma per tutto il primo tempo pare esserci un sortilegio che impedisce la riuscita di qualsiasi tentativo. Basta cambiare frazione di gioco e la stregoneria svanisce, perché in una trentina di secondi Olmo disegna un bel cross ampio dalla destra e Haidara impatta di testa per il vantaggio. I secondi in classifica provano quindi a forzare con entusiasmo per chiudere la contesa, ma il portiere ospite si esibisce in una clamorosa doppia parata in serie sui due spagnoli Angelino e Olmo: al 21’ gli sforzi di resistenza però si vanificano, perché Mavropanos commette fallo in area di rigore. Forsberg non fallisce l’incarico e concretizza il doppio vantaggio, con una rimonta impossibile da concepire per uno Stoccarda in dieci uomini da oltre un'ora.

BORUSSIA MÖNCHENGLADBACH-ARMINIA BIELEFELD 5-0
Torna sùbito a vincere dopo il passo falso di Sinsheim il Borussia Mönchengladbach, che si libera di un pessimo Arminia Bielefeld e aggancia l’Union Berlino in settima posizione. Al Borussia Park basta un quinto di partita per vedere il match già chiuso, perché gli ospiti sembrano non entrare nemmeno in campo nonostante il concreto rischio retrocessione: al 18’ i ragazzi in bianco stanno già infatti festeggiando il tris. Andando con ordine, il vantaggio arriva dopo cinque minuti, perché Lainer sfonda sulla fascia destra e serve un bell’assist a Embolo, abile a insaccare alla prima chance. Poco più tardi un’azione fotocopia manda nuovamente in gol i padroni di casa: Wolf cavalca sulla sinistra e mette il pallone in mezzo, su cui Thuram è bravo ad anticipare tutti a rete. È il quarto d’ora e, come detto, tre giri d’orologio più tardi scorrono già i titoli di coda sul fallo di mano in area di Gebauer, con Bensebaini che dal dischetto del rigore spiazza il portiere ospite. A questo punto il match perde comprensibilmente di interesse: al 24’ Embolo dà la cornice allo splendido dipinto del tardo pomeriggio con un piazzato facile facile dopo una doppia triangolazione, impacchettato infine dal 5-0 finale di Pléa al 39’.

RISULTATI E CLASSIFICA

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments