DALL'ARGENTINA

Boca-De Rossi, alta tensione: possibile addio anticipato

Problemi fisici ed elezioni societarie potrebbero già chiudere a dicembre l'avventura argentina dell'ex giallorosso

  • A
  • A
  • A

Titoli di coda in vista per Daniele De Rossi al Boca. Secondo quanto trapela dalla stampa argentina, dopo solo due mesi l'avventura dell'ex giallorosso a Buenos Aires potrebbe essere già agli sgoccioli. Dietro la fine dell'idillio ci sarebbero da una parte i continui problemi fisici del centrocampista, dall'altra le prossime elezioni societarie. Voci e indiscrezioni che, dopo il probabile forfait anche per secondo Superclasico di Libertadores, parlano di un addio anticipato e di un crescente malcontento nella dirigenza. 

Nubi dense che sembrano dare già per finita l'avventura di DDR al Boca. "L'entusiasmo e la rivoluzione che aveva generato il suo arrivo sono andate rapidamente affievolendosi - scrive La Nacion - I media che lo marcavano a uomo quotidianamente si sono defilati e i tifosi che lo immaginavano perno della squadra si stanno abituando a vederlo in panchina o più spesso in tribuna".  "Persino quell'incoraggiante debutto a La Plata con il gol realizzato contro l'Almagro sembra un ricordo del secolo scorso", continua il duro articolo contro De Rossi del principale quotidiano argentino. I numeri dell'ex capitano giallorosso, del resto, delineano una situazione decisamente al di sotto delle aspettative. Dopo quattro match giocati su cinque, per Daniele sono iniziati infatti i guai fisici (due nel giro di un mese). Problemi che hanno costretto il centrocampista a restare fuori e a totalizzare in totale solo 336' di gioco.

Vedi anche De Rossi, foto con il figlio davanti alla curva del Boca Juniors Calcio estero De Rossi, foto con il figlio davanti alla curva del Boca Juniors

Un minutaggio deludente per i media argentini, che hanno puntato il dito contro il rendimento in campo dell'ex giallorosso. "A livello di immagine, l'arrivo di De Rossi si è finora rivelato un successo - scrive ancora La Nacion -. A livello sportivo però non sono arrivati i risultati sperati". E non è tutto qui. Infobae, infatti, ci va giù più duro con Daniele. "De Rossi è passato in poco tempo da idolo acclamato dei tifosi a ruota di scorta dei giovani in rampa di lancio", si legge sul portale argentino. Parole pesanti, a cui fa seguito anche una riflessione su un probabile addio anticipato. Se nelle elezioni societarie di dicembre non venissero confermati il presidente Angelici e l'attuale apparato dirigente (tra cui anche Burdisso), De Rossi potrebbe essere subito costretto a preparare le valigie indipendentemente dalla durata del contratto firmato con gli xeneizes fino alla metà del 2020. 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments