BAYERN MONACO

Bayern Monaco: razzismo verso Gnabry e Choupo-Moting, licenziato uno storico magazziniere

La frase incriminata, proferita dall'uomo durante una conversazione con la figlia, sarebbe stata udita da altri dipendenti e riferita ai vertici del club

  • A
  • A
  • A

Il Bayern Monaco ha licenziato uno dei suoi storici magazzinieri a seguito di un episodio di razzismo nei confronti di Serge Gnabry ed Eric Maxim Choupo-Moting. Secondo la ricostruzione della Bild nei giorni scorsi l'uomo aveva invitato la figlia al centro sportivo del club e incrociando i due calciatori le aveva detto "Ecco, quelli così puoi evitare di portarmeli a casa". Una frase che altri dipendenti avrebbero udito e riportato ai vertici del club, sottolineandone l'intento razzista.

© Getty Images

Nulla è stato reso pubblico, ma stando ai media tedeschi la società ha deciso di procedere con la massima serietà, allontanando il magazziniere a dispetto dei tanti anni di lavoro all'interno del club. 

Un episodio simile era avvenuto un paio di anni fa, sempre in casa Bayern: durante un campus estivo nell'estate 2020, un allenatore delle giovanili era stato multato e licenziato perché aveva utilizzato termini razzisti contro alcuni giocatori in una chat di gruppo.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti