IL CASO

Audio rubati, il Real contrattacca: "Ricattati per 10 milioni di euro"

Nel 2011 il giornalista Abellan avrebbe chiesto soldi al vicepresidente dei merengues

  • A
  • A
  • A

Dopo il putiferio mediatico per gli audio pubblicati dal quotidiano spagnolo 'El Confidencial', nei quali il presidente Florentino Perez parlava male di di Cristiano Ronaldo, Mourinho, Casillas, Raul e molti altri, il Real Madrid passa al contrattacco rivelando che nel 2011 il giornalista Jose Antonio Abellan avrebbe ricattato il vicepresidente Eduardo Fernadez de Blas, chiedendogli 10 milioni di euro in cambio della "sparizione" di questi audio registrati in maniera illegale e successivamente manipolati.

Getty Images

“Il Transistor di Onda Cero rivela che Abellán ha avuto nel 2011 un incontro con il vicepresidente del Real Madrid, Eduardo Fernández de Blas, al ristorante Combarro, dove lo ha ricattato chiedendogli 10 milioni di euro per far sparire gli audio registrati in modo illegale e manipolato“. Una ricostruzione che scagionerebbe il  presidente del Real, che già si era difeso con un comunicato affermando che gli audio erano manipolati ed estrapolati fuori dal contesto.

ABELLAN: "PERCHE' NESSUNO MI HA DENUNCIATO?"


La risposta di Abellan non si è fatta attendere ed è arrivata sempre su Twitter.  "Fatemi capire, il vicepresidente del Real Madrid mi ha accusato di estorsione nel 2011...10 anni fa... e nessuno mi ha denunciato allora? - ha scritto il giornalista - E il presidente, nel frattempo, usa il sito web del club e i membri per un suo vantaggio personale.. Siete già quasi come la Giunta di Calderon... o peggio".

Vedi anche Florentino Perez, nuovi audio shock: "Ronaldo e Mourinho anormali" Calcio estero Florentino Perez, nuovi audio shock: "Ronaldo e Mourinho anormali"

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments