Serie A, Sassuolo e Cagliari non si fanno male: finisce 0-0

Nel lunch match neroverdi vicini al gol con Politano e Berardi, i sardi resistono e conquistano un buon punto salvezza in trasferta

  • A
  • A
  • A

Sassuolo e Cagliari pareggiano 0-0 al Mapei Stadium nel lunch match della 24esima giornata di Serie A. Un buon punto per la salvezza soprattutto per gli ospiti. Il Sassuolo va vicino al gol nel primo tempo con una bella rovesciata di Politano (16') e in apertura di ripresa con Berardi (46'). Nel finale i sardi sfiorano il colpaccio con Barella (91') e al triplice fischio portano a casa un prezioso pareggio in trasferta.

Il Sassuolo a caccia di una svolta dopo aver subito 10 gol nelle ultime due partite, perse al cospetto di Atalanta (3-0 al Mapei Stadium) e Juventus (7-0 all'Allianz Stadium). Soltanto due i punti conquistati dai neroverdi nelle ultime cinque gare, ancora senza vittorie nel 2018, mentre a Reggio Emilia arriva un Cagliari rilanciato dall'ultimo successo casalingo contro la Spal. Sette i punti conquistati nelle ultime cinque partite dai sardi, desiderosi di un'altra vittoria per distanziare ancor più la zona retrocessione. Iachini lancia il Sassuolo con il neoacquisto Babacar (deludente al debutto contro la Juventus) al centro dell'attacco completato da Berardi e Politano sugli esterni. In panchina gli ex Matri e Biondini. Diego Lopez rinuncia a Pavoletti, anche lui un ex della partita, per schierare due punte veloci, Joao Pedro e Farias per agire meglio in contropiede con Padoin e Lykogiannis sulle corsie esterne.

La prima conclusione è del Sassuolo, al 2' Babacar ci prova con un destro che finisce tra le braccia di Cragno. Il Cagliari risponde al 5' con una bella conclusione dal limite, al volo, di Farias che Consigli blocca in presa. Al 16' Sassuolo vicino al gol: angolo a rientrare di Berardi, sponda di testa di Babacar e splendida rovesciata di Politano che col mancino, da centro area, sfiora il palo alla sinistra di Cragno. Al 26' il Cagliari è costretto alla prima sostituzione, dovendo rinunciare a Cigarini dolorante dopo un contrasto di gioco a centrocampo. Al suo posto Sau e cambio modulo: attacco a due punte con Farias e Joao Pedro trequartista. Al 28' Sau subito pericoloso ma il suo sinistro è fuori dallo specchio della porta. Al 30' squillo del Sassuolo: Lirola scappa via sulla sinistra a Lykogiannis, cross e colpo di testa alto di Babacar. Al 36' ci prova Duncan, murato dalla difesa ospite. Al 40' punizione dalla trequarti per il Cagliari: Barella mette al centro e Ceppitelli di testa manda di poco alto. Al 44' punizione dalla sinistra di Magnanelli, inserimento e zuccata di Missiroli che termina alta. Il primo tempo finisce senza reti.

Dopo 30 secondi della ripresa il Sassuolo va vicinissimo al vantaggio: Politano aziona Berardi che solo davanti a Cragno apre troppo il piatto sinistro e la palla sfila via alta. Occasionissima sprecata dai neroverdi. Il Sassuolo spinge e al 59' ancora Berardi sfiora il gol, con una bella girata di destro da posizione defilata che trova solo la parte alta della rete. Il Cagliari sembra sbandare ma resiste. Al 65' cross di Duncan e tacco di Babacar alto, ultima occasione per il senegalese prima della sostituzione: entra Matri. Al 70' bella giocata ancora di Duncan che dal limite si gira, con forza, tra due avversari ma il suo diagonale mancino viene deviato in angolo. Al minuto 80 rovesciata di Goldaniga, Cragno blocca senza problemi. Al 91' il Cagliari sfiora il colpaccio con Barella, il migliore dei suoi, che anticipa Berardi e da centrocampo con il destro prova un pallonetto che mette in crisi Consigli, comunque bravo a deviare in angolo.

Al triplice fischio termina una partita che premia soprattutto il Cagliari che conquista un buon punto salvezza in trasferta. Il Sassuolo continua a digiunare, senza gol da tre partite e senza vittorie nel 2018.

Barella 7 - Il migliore in campo, del Cagliari e in assoluto. Lotta come un forsennato in mediana e nel recupero sfiora il gol da centrocampo. Più che pronto per il salto in una big.

Andreolli 6.5 - La difesa dei sardi nella seconda frazione si chiude, lui va sempre in anticipo e guida la linea con autorità ed esperienza.

Politano 6.5 - Prova come può ad azionare i compagni, nel primo tempo sfiora il gol con una splendida rovesciata. Spesso appare predicare nel deserto, talento puro che meriterebbe altri palcoscenici.

Berardi 5 - Spreca la miglior palla gol della partita sparando alle stelle, col suo piede preferito, in apertura di ripresa. Alla squadra di Iachini mancano lo giocate del vero Berardi.

Babacar 5.5 - Due partite con il Sassuolo e zero gol all'attivo sia per lui sia per la squadra. Dieci milioni di euro sino ad ora non giustificati dalle prestazioni dell'attaccante senegalese.

SASSUOLO-CAGLIARI 0-0
Sassuolo (4-3-3):
Consigli 6; Lirola 6.5, Goldaniga 6, Acerbi 6, Peluso 6 (26'st Rogerio 6); Missiroli 6, Magnanelli 6, Duncan 6.5 (43'st Ragusa sv); Berardi 5, Babacar 5.5 (21'st Matri 6), Politano 6.5. A disp.: Pegolo, Sensi, Biondini, Mazzitelli, Adjapong, Lemos, Dell'Orco, Pierini, Cassata. All. Iachini 6.
Cagliari (3-5-2): Cragno 6; Andreolli 6.5, Ceppitelli 6.5, Castan 6.5; Padoin 6, Ionita 6, Cigarini 6 (26' Sau 6), Barella 7, Lykogiannis 5 (17'st Dessena 6); Joao Pedro 5.5, Farias 5.5 (30'st Pavoletti sv). A disp.: Rafael, Crosta, Deiola, Han, Pisacane, Miangue, Caligara, Romagna, Cossu. All. Lopez 6.
Arbitro: Mazzoleni
Ammoniti: Andreolli (C)

* Terzo risultato utile consecutivo per il Cagliari in trasferta in campionato (1V, 2N), non accadeva ai sardi da gennaio 2014.
* Cagliari che ha vinto solo due delle ultime 11 partite di Serie A (4N, 5P).
* Tre delle quattro partite casalinghe giocate dal Sassuolo contro il Cagliari nel massimo campionato sono terminate in parità (1V).
* Dopo tre successi consecutivi, il Sassuolo ha ottenuto tre punti nelle ultime sei partite di Serie A (3N, 3P).
* Per i neroverdi è l'ottava partita casalinga di questo campionato (sulle 12 giocate finora) in cui non ha trovato la rete.
* In generale il Sassuolo ha segnato solo cinque gol in casa in questa Serie A, almeno quattro in meno di ogni altra squadra.
* Per Giuseppe Iachini questa è stata la sua presenza numero 150 come allenatore in Serie A.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments