Serie A: Cagliari-Parma 2-1, Pavoletti trascina i sardi

Una doppietta del centravanti ribalta gli emiliani, a cui non basta il gol di Kucka. Nel finale espulso Joao Pedro

di CESARE ZANOTTO

Nel primo anticipo del sabato, il Cagliari vince in rimonta contro il Parma e centra così tre punti importanti per la salvezza. Alla Sardegna Arena finisce 2-1 per i sardi, che nel primo tempo subiscono la rete di Kucka (40') ma poi sono bravi a reagire nella ripresa. Pavoletti trova il pari al 66', poi all'85' è ancora il centravanti a trovare il gol con un colpo di testa. Nel finale viene espulso Joao Pedro per doppia ammonizione (90').

Serie A: Cagliari-Parma 2-1: le foto del match

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn

Nel primo anticipo del sabato, il Cagliari vince in rimonta contro il Parma e centra così tre punti importanti per la salvezza. Alla Sardegna Arena finisce 2-1 per i sardi, che nel primo tempo subiscono la rete di Kucka (40') ma poi sono bravi a reagire nella ripresa. Pavoletti trova il pari al 66', poi all'85' è ancora il centravanti a trovare il gol con un colpo di testa. Nel finale viene espulso Joao Pedro per doppia ammonizione (90').

>

LA PARTITA
Nel momento più difficile della stagione, il cuore del leader emerge con tutta la sua potenza e tira fuori i compagni da una situazione che iniziava a farsi parecchio difficile. Con il tifo più caldo che contestava e la classifica che piangeva, ci vogliono due gol di Pavoletti per rianimare una squadra reduce da quattro sconfitte e un pareggio nelle ultime cinque partite prima di stasera. Un successo fondamentale per i sardi, nonostante l'insensato comportamento di Joao Pedro che al 90' si fa cacciare per doppia ammonizione. Adesso, con 24 punti, la squadra di Maran si porta momentaneamente a +6 dal terzultimo posto.

Entrambe le squadre non vivono un momento brillantissimo e il risultato è una gara piena zeppa di errori. Il Parma si presenta con il consueto 4-3-3, ma gli esterni (Gervinho e Biabiany) non riescono mai a scatenarsi in contropiede e Inglese, molto ben controllato, fatica a fare salire la squadra quando invece ce ne sarebbe un gran bisogno. Il Cagliari, assetato di punti, inizia meglio ma va sotto al 40', quando Kucka è bravo a inserirsi con un colpo di testa che supera Cragno.

Maran, le cui scelte di formazione sono condizionate dalle diverse assenze, nella ripresa pesca dalla panchina il 22enne Despodov, che entra al posto di Deiola e contribuisce ad alzare subito il ritmo della gara. Il pari, firmato Pavoletti (66'), nasce da un assist di Ceppitelli con la testa mentre il bis decisivo, al minuto 85, arriva con il consueto marchio di fabbrica: cross dalla fascia (Barella) e incornata a centro area del bomber del Cagliari, che con la sua nona rete in campionato regala a tutto l'ambiente una profonda boccata d'ossigeno.

LE PAGELLE

Pavoletti 8 - Partita non semplice, perché il Parma si difende bene e il Cagliari ha diversi problemi in fase di costruzione. Però il suo spirito da guerriero, alla fine, fa la differenza. Si danna l'anima dal 1', cercando sempre di fare il proprio meglio: grande scelta di tempo in occasione del pari, poi di testa è immarcabile.

Despodov 6,5 -
Buono l'impatto del 22enne bulgaro, che entra nella ripresa con il giusto atteggiamento e contagia anche i compagni.

Barella 6,5 - Ancora troppi alti e bassi nel corso del match, ma la sua presenza è comunque determinante. Suo l'assist per il bis di Pavoletti.

Gervinho 5 - Gara sottotono per l'ivoriano, che non riesce a fare male con la sua velocità e in diverse occasioni sembra poco concentrato.

Kucka 6,5 - In mezzo al campo fa sentire il fisico e si muove con ordine. Ottimo il colpo di testa che sblocca la partita.

IL TABELLINO

CAGLIARI-PARMA 2-1
Cagliari (4-3-1-2): Cragno 6; Padoin 6, Ceppitelli 6,5, Pisacane 6, Pellegrini 6 (32' Lykogiannis 6); Deiola 5,5 (11' st Despodov 6,5), Cigarini 6 (47' st Bradaric sv), Ionita 6; Barella 6,5; Joao Pedro 5, Pavoletti 8.
A disp.: Aresti, Rafael, Leverbe, Romagna, Srna, Ladinetti, Oliva, Doratiotto. All.: Maran 6,5
Parma (4-3-3): Sepe 5,5; Iacoponi 5,5, Bruno Alves 5,5, Bastoni 5,5, Gobbi 6; Kucka 6,5, Stulac 5,5 (19' st Rigoni 5,5), Barillà 6 (44' st Ceravolo sv); Gervinho 5, Inglese 5,5, Biabiany 5,5 (42' st Siligardi sv).
A disp.: Frattali, Bagheria, Diakhate, Machin, Gazzola, Dezi, Sprocati. All.: D'Aversa 5,5
Arbitro: Manganiello
Marcatori: 40' Kucka (P), 21' st e 40' st Pavoletti (C)
Ammoniti:
Cigarini, Deiola, Pavoletti (C); Bastoni (P)
Espulsi:
45' st Joao Pedro (C) per doppia ammonizione

LE STATISTICHE
Parma e Cagliari hanno entrambe trovato la rete in un loro confronto in Serie A per la prima volta da dicembre 2012.
Il Cagliari ha trovato il successo in Serie A dopo aver vinto solo una delle precedenti 13 partite nella competizione (5N, 7P).
Leonardo Pavoletti ha realizzato il 50% dei propri gol in Serie A di testa (22 su 44).
Pavoletti ha realizato 16 gol di testa nelle ultime due stagioni in Serie A: escluso il Cagliari, solo quattro squadre hanno fatto meglio di lui nel periodo (Atalanta, Inter, Juventus e Lazio).
L'ultima rete realizzata di destro da Pavoletti in Serie A risaliva a novembre 2017 contro l'Inter.
Tre degli ultimi quattro gol realizzati dal Parma in questo campionato sono arrivati su sviluppo di cross.
Juraj Kucka è tornato al gol in Serie A dopo 727 giorni dall'ultima rete realizzata nella competizione (19/2/2017, Milan - Fiorentina).
Kucka ha preso parte attiva a tre reti nelle ultime tre presenze in Serie A con il Parma (un gol e due assist).
Roberto Inglese ha effettuato il primo tiro nello specchio dei ducali in cinque delle ultime sette gare di Serie A del Parma.
Luca Ceppitelli ha servito il suo primo assist in Serie A alla sua 85ª presenza nella competizione.

TAGS:
Calcio
Cagliari
Parma
Serie a

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X