IL RIENTRO

Brescia, Balotelli punta la Juve: "Sono pronto, non mi sono mai allenato così tanto"

Mario ha scontato i quattro turni di squalifica e martedì sarà in campo: "Peso come negli anni del City. Ronaldo? Una sfida come le altre"

  • A
  • A
  • A

"Balo is back". L'abbiamo già sentito, scritto, visto e rivisto. Si è esclissato ed è andato via più volte e altre volte è tornato. Lo farà anche martedì sera, facendo parlare finalmente il campo. Mario Balotelli ha scontato i quattro turni di squalifica e potrà giocare, come era già previsto al momento del suo acquisto, la sua prima partita: Brescia-Juve. Subito l'avversario più difficile, i campioni d'Italia: "Sono pronto", giura lui. E siccome Corini ha detto che giocherà, c'è da credergli.

“Chiaramente non ho i 90 minuti sulle gambe, ho giocato solo due amichevoli - ha detto a Dazn -. Ma ci sono, sono a disposizione. Credo di essermi allenatore più in questo periodo col Brescia che in tutta la mia vita”. Lo dice ridendo, ma sembra vero, perché Balo aggiunge anche un altro piccolo dettaglio: "Peso come ai tempi del Manchester City, quando avevo 20 anni". Non che sia vecchio, oggi, ma è proprio lì, in Premier, che si è visto il miglior Balo di sempre, capace di dare il proprio contributo al titolo vinto da Mancini.

Nell'anteprima dell'intervista lo provocano con una domanda su Cristiano Ronaldo: "Ti esalta giocare contro di lui?". Risposta secca: "No, non mi esalta". Poi la argomenta: "Lui è un grande, il migliore insieme a Messi, ma da qui a dire che mi esalta no. Io devo pensare a fare bene per me e per la squadra. Nazionale? Sinceramente adesso non ci penso. Devo solo fare il mio qui al Brescia”. Trova una squadra galvanizzata dal successo di Udine e a quota 6 in classifica. Da martedì sarà anche il suo Brescia.

Vedi anche Gabigol, gol pazzesco al Santos. Balotelli: "Fenomeno, un giorno insieme" Calcio Gabigol, gol pazzesco al Santos. Balotelli: "Fenomeno, un giorno insieme"

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments