Serie A: Belotti lancia il Torino

Sfida con poche emozioni decisa da un gol dell'ex Palermo, viziato da un tocco di braccio. Nel recupero segna Vives

di
  • A
  • A
  • A

Nel primo anticipo della 14a giornata di Serie A, il Torino batte 2-0 il Bologna e torna al successo casalingo dopo due mesi. A decidere una gara dalle poche emozioni sono Andrea Belotti, al primo gol in granata, alla mezzora della ripresa (controllo viziato da un tocco di braccio), e Giuseppe Vives, che raddoppia in pieno recupero. Per il Toro anche una traversa di Quagliarella. Prima sconfitta sulla panchina emiliana per Donadoni.

Squadra che vince non si cambia e allora Ventura conferma gli 11 che hanno vinto a Bergamo e messo fine a una serie senza vittorie che durava dal 27 settembre, data dell'ultima vittoria del Toro davanti ai propri tifosi (2-1 al Palermo). In attacco ci sono Quagliarella e Belotti: il primo non segna da oltre due mesi (69 giorni), il secondo è ancora alla caccia del primo sigillo in granata (con l'Atalanta fermato da traversa e palo). Di fronte un Bologna rinvigorito dalla cura Donadoni: con l'ex Parma in panchina due vittorie (Atalanta e Verona) e un pari che vale una vittoria contro la Roma. I felsinei recuperano Maietta in difesa, ma devono fare a meno dello squalificato Destro. Al suo posto c'è Mancosu, affiancato da Giaccherini e Rizzo. Arbitra il giovane Ghersini, 30 anni, alla terza gara in Serie A.

Come prevedibile è il Torino a fare la partita, ma i granata sono micidiali quando possono ripartire, mentre nella costruzione contro squadre che si chiudono mettono in mostra le loro lacune. Non a caso le uniche due occasioni degne di nota arrivano con conclusioni di fuori area; prima Baselli e poi Vives impegnano Mirante costretto a salvarsi in angolo. Senza Destro, il Bologna perde molto in avanti e Mancosu non riesce in quel lavoro di sponda che sarebbe utilissimo per far salire la squadra. L'unico squillo rossoblù è di Giaccherini nel finale di tempo (ben contrato da Bovo), troppo poco per una gara che fatica a decollare e che vive solo di rare fiammate e tanti duelli in mezzo al campo. Le emozioni si contano sulle dita di una mano e il risultato im bianco è lo specchio fedele di un primo tempo abbastanza deludente.

Anche nella ripresa sono i ragazzi di Ventura a provare a fare la partita, con Quagliarella che conferma il momento poco fortunato. Nell'unico guizzo di serata, il suo colpo di testa viene fermato dalla traversa. Ventura si gioca la carta Maxi Lopez (nuovo look con i capelli bianchi) proprio al posto dell'attaccante napoletano e non di Belotti come a Bergamo. Mossa azzeccata, non tanto per quanto fa l'argentino, ma perché il Gallo si sblocca alla mezzora: il controllo di petto è viziato da un tocco di braccio, ma il sinistro che fulmina Mirante è da applausi. Donadoni, che aveva già messo in campo Brienza e Acquafresca, si gioca anche la carta Mounier, ma non è proprio serata. Padelli fa da spettatore e nel recupero Vives chiude la gara approfittando di un errore clamoroso di Maietta. Per una notte il Toro aggancia la Juve, mentre il Bologna si lecca le ferite e Donadoni incassa il primo ko. Preoccupante, perché i suoi hanno davvero creato pochissimo.

Vives 7 - Il gol nel finale è un premio a una gara tutto cuore e sacrificio
Belotti 6,5 - Finalmente si sblocca con un gol di pregevole fattura, anche se viziato da un tocco di braccio
Quagliarella 5,5 - E' proprio un momento no. La traversa gli nega la gioia del gol

Giaccherini 5,5 - Ancora un infortunio, ma fino a quando è rimasto in campo non ha inciso
Mancosu 5 - Un solo gol da gennaio con la maglia del Bologna. Si capisce perché. Fa rimpiangere Destro
Maietta 4 - Si fa anticipare da Belotti in occasione del gol e poi regala il raddoppio a Vives. Un disastro

TORINO-BOLOGNA 2-0
Torino (3-5-2): Padelli sv; Bovo 6, Glik 6,5, Moretti 6; Bruno Peres 6,5, Acquah 6, Vives 7, Baselli 6, Molinaro 7; Quagliarella 5,5 (23' st Maxi Lopez 6), Belotti 6,5. A disp.: Ichazo, Castellazzi, Jansson, Pryima, Zappacosta, Prcic, Gazzi, Martinez, Amauri. All.: Ventura 6,5
Bologna (4-3-3): Mirante 6,5; Rossettini 6, Maietta 4, Gastaldello 6, Masina 6; Donsah 6 (35' st Mounier 6), Diawara 6, Brighi 5,5; Giaccherini 5,5 (9' st Brienza 5,5), Mancosu 5 (18' st Acquafresca 5), Rizzo 6. A disp.: Da Costa, Stojanovic, Oikonomou, Morleo, Mbaye, Ferrari, Crisetig, Crimi, Pulgar. All.: Donadoni 5,5
Arbitro: Ghersini
Marcatori: 30' st Belotti, 47' st Vives
Ammoniti: Maietta (B)

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments