QUI ATALANTA

Atalanta, Gasperini: "Di Bello? Direzione di gara pesantissima"

Il tecnico dell'Atalanta: "Vincere questa partita è una grande spinta"

  • A
  • A
  • A

"Vincere una partita in questo modo, resa molto complicata e oltre le nostre possibilità, èuna grande spinta per mercoledì. E' un risultato fondamentale, ci mette bene in classifica e ci fa arrivare alla sfida col Real Madrid nelle condizioni migliori almeno dal punto di vista del morale. Sono come uno che è passato sotto un treno e non si è fatto niente". Nonostante la vittoria per 4-2, nel dopo-partita di Atalanta-Napoli il tecnico della Dea, Gian Piero Gasperini, appare agitato mentre commenta la partita dai microfoni di Sky Sport. 

"Abbiamo rischiato di brutto oggi, e' andata bene cosi' - dice ancora Gasperini -. L'abbiamo vinta perche' abbiamo creato tanto, ma la partita era una trappola. Questo tipo di partite di cartello sono molto difficili, e' stata davvero una gara pesante". Ma e' stata pesante per il valore dell'avversario o per la direzione di gara di Di Bello? "La direzione di gara e' stata pesantissima - risponde -. E il Napoli e' forte. Quindi tutte e due. Il penalty non concesso su Pessina? E' un episodio da rigore, ma ce ne sono tanti altri che non sono cosi' determinanti che sono stati davvero pesanti da sopportare". Poi Gasperini dice la sua sull'espulsione. "Ho detto che era un rigore grande quanto una casa - spiega -. Uno che s'intende un po' di dinamica del calcio vede che c'e' stato il tocco, non serve stare a 10 metri, basta stare da 70 metri. Mi sono limitato a dire questo, il quarto uomo ha pensato bene di chiamare l'arbitro per mandarmi fuori. E' un brutto episodio anche questo rosso. Ma abbiamo vinto: oggi siamo passati sotto un treno e non ci siamo fatti niente. Sono un po' arrabbiato, come tutti quanti i miei giocatori. E' inusuale vincere 4-2 col Napoli ed essere furibondi come lo erano molti giocatori. Ma prendiamoci questa soddisfazione, magari ci da' adrenalina per la prossima partita".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments