Serie A, il valzer degli allenatori: tutti i movimenti

Dal Bologna all'Udinese, quanti dubbi sulle panchine del nostro campionato

IPP

Nel calciomercato sono compresi anche loro: gli allenatori. Le big hanno blindato i propri, ad eccezione del Napoli, che ha salutato Maurizio Sarri e ha accolto Carlo Ancelotti per il prossimo triennio. Tante conferme ma la situazione è critica su sei panchine: Bologna e Udinese sono rimaste senza guida dopo l'addio di Roberto Donadoni e Igor Tudor, mentre in casa Cagliari, Chievo, Sassuolo e Spal si cerca l'accordo.

Dopo un ciclo di tre anni, c’è la parola fine nella storia tra il Bologna e Donadoni. Tanti ringraziamenti per il mister che quest’anno ha permesso al club rossoblù di guadagnare 39 punti e il quindicesimo posto, ma il presidente Joey Saputo ora vuole che sulla panchina si sieda “un allenatore che abbia voglia di affermarsi e consideri Bologna una tappa fondamentale”. I nomi sulla lista da cui pescare sono tanti e il numero uno degli emiliani vuole scegliere nelle prossime due settimane: in cima alla lista dei desideri c’è Pippo Inzaghi, una figura che mette d’accordo le diverse fazioni della dirigenza. Il tecnico però sta giocando i playoff di Serie B con il suo Venezia e se dovesse centrare l’obiettivo promozione, potrebbe rimanere in terra veneta. In quel caso, la scelta dovrebbe cadere su Francesco Guidolin o su Roberto De Zerbi.

Proprio quest’ultimo piace anche al Sassuolo, sempre più propenso a salutare Giuseppe Iachini nonostante la permanenza in A raggiunta in anticipo. Entrambe le parti sarebbero d’accordo per una separazione, che verrà resa ufficiale dopo l’incontro, previsto prossimamente.

Rinviato a lunedì il colloquio tra Diego Lopez e i vertici del Cagliari. L’allenatore, nonostante l’obiettivo “salvezza” centrato aritmeticamente all’ultima giornata, potrebbe salutare il capoluogo sardo. Una cosa è importante per la società: chiunque guiderà la squadra nella prossima stagione dovrà curare la fase offensiva, punto dolente per i rossoblù, che hanno chiuso il campionato con 33 gol. Intanto, il presidente Giulini ha preso contatti con Ivan Juric, in cerca di una panchina dallo scorso anno, ma sul tavolo ci sono altre due alternative: Giampiero Ventura, che vanta una doppia avventura in Sardegna nel proprio palmares (1997-1999 e 2002-2004), e Cesare Prandelli, che aveva rifiutato la chiamata dopo l’esonero di Rastelli nel corso di questo campionato.

Sarebbe però molto probabile l’arrivo dell’ex tecnico della Nazionale all’Udinese, dove intanto Tudor non è stato confermato. Nelle ultime ore è spuntata anche l’idea Rolando Maran, esonerato dal Chievo a fine aprile.

Serie A, il valzer degli allenatori: tutti i movimenti

Proprio in casa Chievo c’è incertezza sul futuro di Lorenzo D’Anna. Ex difensore della squadra clivense, per tanti anni alla guida della Primavera, poi il salto tra i grandi (dopo l’esonero di Maran) e condurla alla salvezza in Serie A. L’incontro con la società è previsto nei prossimi giorni e il Chievo - nonostante la fiducia riposta in D’Anna - pensa a un’alternativa: il nome è quello di Davide Nicola, ex Bari e Crotone, che piace a tanti club.

Poche certezze anche nel rapporto Leonardo Semplici-Spal. L’allenatore è l'obiettivo di diverse società, ma ha ancora un anno di contratto con i ferraresi. Raggiunta la salvezza all’ultima giornata è ancora tempo di festeggiamenti, poi ci sarà un vertice per definire le ambizioni per il futuro.

Il primo cambio ufficiale è arrivato in casa Napoli. Salutato (e ringraziato) Sarri, Aurelio De Laurentiis ha subito trovato l’accordo con Carlo Ancelotti. Il tecnico di Reggiolo ha firmato un contratto triennale da 6,5 milioni circa all’anno.

Ultimo nodo da sciogliere era quello della Sampdoria. Tutto risolto, sulla panchina siederà ancora Marco Giampaolo: sarà la sua terza stagione con i blucerchiati. Sollevati tutti i dubbi su un possibile addio dopo l’incontro tra il tecnico e Massimo Ferrero, nel quale si è ribadita la volontà di continuare insieme. Infine, si attende il summit decisivo tra Claudio Lotito e Simone Inzaghi per definire quali saranno i programmi della Lazio.

Confermati, invece, gli altri tecnici della prossima Serie A: Gian Piero Gasperini (Atalanta), Stefano Pioli (Fiorentina), Davide Ballardini (Genoa), Luciano Spalletti (Inter), Massimiliano Allegri (Juventus), Gennaro Gattuso (Milan), Eusebio di Francesco (Roma), Walter Mazzarri (Torino), Aurelio Andreazzoli (Empoli) e Roberto D’Aversa (Parma).

TAGS:
Calcio
Bologna
Chievo
Spal
Udinese
Allenatori
Cagliari
Napoli

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X