Australian Open, impresa di Seppi: piega Kyrgios 10-8 al quinto set

L'italiano va al terzo turno battendo il padrone di casa. Eliminato Lorenzi, Murray al terzo turno

Impresa di Andreas Seppi a Melbourne: il tennista altoatesino avanza al terzo turno dopo una battaglia durata 3 ore e 8 minuti contro il padrone di casa Kyrgios, numero 14 del tabellone. E' stata un'autentica battaglia: Seppi l'ha spuntata vincendo 10-8 al quinto set. L'azzurro ha rimontato dopo essere andato sotto di due set: 1-6 6-7 (1) 6-4 6-2 10-8. Eliminato l'altro italiano in campo: Paolo Lorenzi ha perso in cinque set con il serbo Troicki.

Una autentica rivincita, condita da una profezia clamorosa. Due anni fa, sempre a Melbourne, Andreas Seppi (che aveva eliminato Federer al terzo turno) aveva sfidato proprio Kyrgios agli ottavi. Avanti due set a zero e con un match point, l'azzurro era poi crollato, perdendo al quinto set. Due giorni fa, intervistato da Ubitennis, l'altoatesino aveva scherzato: "Sarebbe bello se questa volta andassi sotto due set a zero, annullassi un matchpoint e vincessi al quinto". Profezia avverata e missione compiuta.

Seppi vanta agli Australian Open due ottavi di finale raggiunti nel 2013 e nel 2015. Venerdì al terzo turno lo attende e il belga Steve Darcis, 32 anni e numero 71 Atp, che ha sconfitto in quattro set (6-3 6-3 2-6 6-4) l'argentino Diego Schwartzman. Tra i due c'è un solo precedente, vinto da Seppi, che risale al Challenger di Mons nel 2011.

Torna a casa tra i rimpianti, invece, Paolo Lorenzi che, dopo un match durato 3 ore e 47 minuti, alza bandiera bianca contro Viktor Troicki che si impone 6-3, 1-6, 7-6, 3-6, 6-3: al 35enne senese resta soprattutto il rammarico per non avere sfruttato cinque palle break (di cui tre consecutive) nel terzo set sul punteggio di 5-5. "Ci credevo, ho cercato di fare il meglio che potevo - il commento di Lorenzi a fine partita -. Esco con la consapevolezza di essere competitivo ad alti livelli".

Vittoria in scioltezza ma con un piccolo brivido per Andy Murray: lo scozzese, numero uno al mondo, batte 6-3, 6-0, 6-2 il 19enne russo Andrey Rublev ma deve fare i conti con un problema alla caviglia destra, rimediato sull'1-1 del terzo set dopo una scivolata. Murray ricorre alle cure mediche ma termina regolarmente il match muovendosi comunque con una certa prudenza: al terzo turno se la vedrà con lo statunitense Sam Querrey. Australian Open già finito invece per Marin Cilic: il croato, semifinalista nel 2010, è stato eliminato in quattro set dal britannico Daniel Evans che si è imposto col punteggio di 3-6, 7-5, 6-3, 6-3.

TAGS:
Australian open
Seppi

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X