Atp Madrid: super Murray, Nadal si inchina

Lo scozzese si impone con un secco 6-3, 6-2 e conquista il secondo titolo in carriera sulla terra rossa

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Rafa Nadal, foto Afp

Va a Andy Murray l’edizione 2015 del torneo Atp di Madrid. In finale lo scozzese si è imposto con un secco 6-3, 6-2 su Rafa Nadal aggiudicandosi così il suo secondo titolo in carriera sulla terra rossa: il primo era arrivato una settimana fa a Monaco di Baviera. Delusione, invece, per Nadal che era tornato a giocarsi una finale dopo oltre due mesi dall’ultima volta: lo scorso febbraio a Buenos Aires aveva battuto Monaco.

Successo pesantissimo quello di Murray che per la prima volta in carriera riesce ad avere la meglio su Nadal sulla terra rossa: e pensare che solo sette giorni fa lo scozzese numero 3 al mondo non aveva giocato nemmeno una finale su questa superficie. Sconfitta cocente per il maiorchino nove volte campione del Roland Garros che, per la prima volta in dieci anni, scivola fuori dalla top five del ranking Atp: da domani occuperà la settima posizione.
La partita si mette subito bene per Murray che si porta sul 3-0 nel primo set. Nadal spreca tre palle break (una con lo scozzese al servizio sul 5-3) e perde la prima partita. Stessa musica nel secondo set con lo spagnolo che perde il servizio nel primo e nel terzo game: Murray chiude 6-2 e fa calare il sipario sul torneo dopo un’ora e mezzo.
Ora Nadal, che era reduce da due successi consecutivi sulla terra rossa di Madrid, dovrà cercare l’immediato riscatto agli Internazionali d’Italia dove ha vinto sette volte in carriera, l’ultima nel 2013, e dove dal 2005 in poi è sempre andato in finale tranne in un’occasione (2008).

TAGS:
Tennis
Atp madrid
Nadal
Murray

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X