Roma, Sabatini vola da Dzeko

Sabatini incontra il City: dalla cessione di Romagnoli i 20 milioni per l'attaccante bosniaco

  • A
  • A
  • A

La cessione di Romagnoli al Milan per dare l'assalto a Edin Dzeko. E' questo il progetto di Sabatini che ha già trovato l'accordo con l'attaccante bosniaco ed è volato a Manchester dove incontrerà i dirigenti del Manchester City per limare la differenza tra domanda (28 milioni di euro) e offerta (18 destinata a salire a 20-22). Quest'ultima cifra è proprio quella che i giallorossi sperano di ottenere dalla cessione del difensore ai rossoneri.

Vendere per poi sistemare la rosa. La Roma ha necessità di cedere i (tanti) giocatori in esubero (i vari Destro, Doumbia, Gervinho e Ashley Cole) per poi portare a casa quei 5-6 tasselli fondamentali per rinforzare la squadra.

Il primo della lista è proprio Dzeko, il centravanti che Garcia vorrebbe avere a disposizione nel giro di 7-10 giorni, la medicina per guarire il mal di gol della passata stagione. La forchetta tra domanda e offerta è ancora piuttosta ampia (una decina di milioni), ma Sabatini conta di riuscire a convincere il Manchester City. Per questo il ds giallorosso, fotografato da alcuni tifosi all'aeroporto di Monaco di Baviera dove si è recato direttamente da Pinzolo, è volato in Inghilterra per chiudere la trattativa. 

Forte del sì del giocatore, il ds punta a limare almeno 5 milioni dai 28 chiesti dai Citizens che devono fare casa per rientrare dalla cifra mostruosa, circa 68 milioni di euro, sborsata per Sterling. Dopo la fallimentare campagna acquisti della passata stagione, Sabatini non può più sbagliare: i tifosi sono già sul piede di guerra e solo una grande campagna acquisti raffredderà i bollenti spiriti.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments