BOTTA E RISPOSTA

Napoli, l'agente di Di Lorenzo: "AdL incoerente, continuerò a lavorare perché se ne vada"

Giuffredi risponde alla nota diffusa dal club azzurro: "Come può De Laurentiis fare dietrofront e ritrattare tutto?"

  • A
  • A
  • A

Botta e risposta tra il Napoli e l'agente di capitan Di Lorenzo, Mario Giuffredi, nessuno fa un passo indietro. Ieri in serata è arrivata la nota ufficiale del club azzurro in cui si ribadiva l'incedibilità del calciatore a fronte di un contratto di ancora 4 anni e oggi la replica del procuratore del giocatore, che ha affidato le sue parole a CalcioNapoli24: "Prendo atto della nota diramata dalla SSC Napoli a nome del Presidente. Vorrei però ricordare a tutti, De Laurentiis compreso, che le nostre azioni e le nostre decisioni scaturiscono inevitabilmente dalle sue dichiarazioni. In data 19 maggio, in occasione della conferenza stampa del doppio ritiro Dimaro-Castel Di Sangro, lo stesso patron ha dichiarato pubblicamente che tutti i giocatori della rosa, nessuno escluso e compreso Di Lorenzo, fossero cedibili. Pronunciò testuali parole: 'Tutti cedibili, bisogna vedere chi se li vuole comprare'".

Vedi anche Di Lorenzo, il Napoli esce allo scoperto: "Non parte". Juve e Inter avvisate napoli Di Lorenzo, il Napoli esce allo scoperto: "Non parte". Juve e Inter avvisate "All'indomani di queste dichiarazioni - continua Giuffredi - iniziarono colloqui individuali del nuovo direttore sportivo Giovanni Manna con tutti i membri della rosa. Ebbene anche in quell'occasione a Di Lorenzo fu ribadito lo stesso concetto: se fosse pervenuta alla società un'offerta congrua, sarebbe stata presa in considerazione e di conseguenza valutata la cessione. E allora mi chiedo: a fronte di un simile atteggiamento così chiaro nella volontà di volerlo cedere e una posizione così drastica e netta, come può De Laurentiis fare dietrofront e ritrattare tutto dopo nemmeno due settimane? Le parole a volte fanno male più di uno schiaffo e in questo caso hanno minato il principio base di ogni rapporto, ovvero la fiducia. Questo comunicato equivale all'incoerenza allo stato puro poiché è stato scritto l'esatto opposto di quanto affermato in una seduta pubblica. Al presidente De Laurentiis dico che quando si parla nella vita non sempre si può tornare sui propri passi perché anche i calciatori, e in questo caso Di Lorenzo, come ogni essere umano, hanno una loro sensibilità al di là del calcio giocato. Ad ogni  modo vi anticipo che risponderò colpo su colpo ad ogni inesattezza purché venga fuori tutta la verità. Per quanto riguarda la situazione Di Lorenzo ribadisco che andremo avanti per la nostra strada, continuerò a lavorare per far si che il giocatore vada via da Napoli".

In attesa di un'altra possibile risposta del Napoli, Juventus (possibile uno scambio con Chiesa), Inter, ma anche più staccate Roma e Milan, osservano con interesse l'evolversi della situazione. 

Vedi anche Kvaratskhelia, sì al Psg: intesa trovata, c'è da convincere il Napoli napoli Kvaratskhelia, sì al Psg: intesa trovata, c'è da convincere il Napoli

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti