MANOVRE AZZURRE

Napoli, 200 milioni di motivi per Conte: De Laurentiis promette un mercato super

Mentre si intensificano i contatti con il tecnico per trovare una quadra su ingaggio e collaboratori, il presidente è pronto a mettere a disposizione un budget straordinario. Tra uscite scontate e altri probabili addii

  • A
  • A
  • A
Napoli, 200 milioni di motivi per Conte: De Laurentiis promette un mercato super - foto 1
© Getty Images

Vuole essere pagato, e pure bene. Ci mancherebbe: il suo curriculum parla chiaro, le sue ambizioni sono note, il suo modo di lavorare è sempre lo stesso. Antonio Conte vuole vincere, e farlo subito. Così, mentre i contatti per trovare la quadra su ingaggio e collaboratori si intensificano con la giustificata speranza di arrivare alla fumata bianca, De Laurentiis è pronto ad accontentare il suo nuovo tecnico sul mercato e a mettere a disposizione un budget straordinario. Duecento milioni circa, ovviamente dando per scontati l'addio di Victor Osimhen e i 120 milioni che il Napoli esige per la sua cessione. E con duecento milioni anche uno come Conte può essere accontentato. 

L'estate degli azzurri sarà insomma movimentata. I nodi da sciogliere sono parecchi e Manna avrà di che preoccuparsi. Ma a Napoli non si fanno prendere dall'ansia e sono decisi a rinnovare in maniera importante una rosa reduce da una stagione pessima e che ha allargato, in maniera anche imprevedibile, il numero degli scontenti. In prima fila, non è un segreto, c'è Di Lorenzo. Il capitano vuole cambiare aria e la Juve lo aspetta a braccia aperte. Proprio tra i bianconeri, però, c'è un giocatore che piace parecchio all'ex Tottenham, vale a dire Federico Chiesa. L'affare sarebbe di quelli onerosi, ma anche certamente di quelli molto affascinanti. In realtà sugli esterni il Napoli è coperto con Kvara da una parte e Ngonge e Politano dall'altra. Chiesa però è Chiesa, considerato di un livello superiore e con margini di miglioramento ancora ampi. Insomma, se ne parlerà.

Si parlerà, e tanto, anche di altri giocatori: in difesa si è raffreddata la pista Buongiorno, perché Cairo fin qui non si muove dalla richiesta di 40 milioni e a Napoli considerano la spesa troppo elevata. In più andrebbero sostituiti Di Lorenzo e Mario Rui (in uscita anche il portoghese) e toccherà rimettere mano al centrocampo dove, Lobotka a parte, nessuno è sicuro della permanenza. Tanto più che i protagonisti attuali passeranno necessariamente al vaglio di Conte. Sarà un'estate di rivoluzione, fino a che punto lo scopriremo. 

Ma Conte, innanzitutto: gli uomini mercato del Napoli vedranno gli agenti del tecnico a Ibiza per provare a chiudere. De Laurentiis si è dato dieci giorni, ma la decisione finale arriverà certamente prima. L'ingaggio, tra parte fissa e bonus, si avvicinerà ai 10 milioni (60 milioni lordi in tre anni, ndr), i collaboratori pretesi dal tecnico saranno un altro nodo della questione. La strada è però tracciata e che l'affare sfumi è oggi davvero impensabile. Servono però pazienza e lucidità. Poi si potrà lavorare per un Napoli in grado di lottare nuovamente per lo scudetto. 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti