TEMPO REALE

Milan, mercato live - L'Equipe: Ibra resta al Psg

Il giallo-Witsel. Dice no: "Vuole la Champions League". Poi il dietrofront: non è vero

  • A
  • A
  • A

In attesa di capire quale sia la vera posizione di Witsel a proposito del Milan, va segnalato l'interesse del Paris St Germain per il centrocampista belga. La squadra di Blanc sta per privarsi di Thiago Motta, destinato all'Atletico di Simeone, e Witsel sembra il naturale sostituto.

Menez resta al Milan. O, per lo meno, non ha alcuna volontà di farlo. Lo ha assicurato l'agente, che altri non è che suo fratello Kevin, a MilanNews.it: "L'offerta del Liverpool? Non abbiamo avuto nessun contatto con i Reds, Jeremy resta sicuramente al Milan".

Witsel ha detto no al Milan. Contrordine: non è vero. Alle parole di Lingenti, che lavora per conto dello Zenit, ha fato subito eco la risposta di Napolitano, intermediario del medesimo club e interpellato da Calciomercato.it. "Non è vero che Witsel abbia espresso parere negativo sul Milan. Così come non ci risulta che ci sia un accordo con la Juventus". Di gialli estivi è pieno il calciomercato: la pista Witsel-Milan, a questo punto, non è chiusa come sembrava.

"Ibrahimovic è motivatissimo e ha detto ai compagni e al club di voler fare un'ultima grande stagione con la maglia del PSG". Questo è quanto si può leggere su L'Equipe, con lo svedese che secondo il quotidiano transalpino si sarebbe ormai rassegnato a restare a Parigi.

Witsel dice no al Milan. A rivelarlo è Francesco Lingenti, incaricato dallo Zenit San Pietroburgo per trattare la cessione del giocatore in Italia: "No, i rossoneri non sono in corsa. Il giocatore vuole disputare la Champions League. L'interesse c'è stato ma non s'è sviluppato". L'intermediario, ai microfoni di Goal Italia, rivela un retroscena sulla Juve: "Il suo possibile approdo a Torino si sarebbe potuto concretizzare con un'eventuale partenza di Paul Pogba. Con la cessione del fancese, infatti, molto probabilmente staremmo a parlare di un nuovo giocatore bianconero. Attualmente, con il trasferimento di Arturo Vidal al Bayern Monaco, la vicenda s'è un po' complicata. E' un discorso collegato anche al trequartista. La Juventus potrebbe tornare alla carica se dovesse acquistare un “10” che non costi una cifra superiore ai 20 milioni. Con un esborso simile, giustappunto, i piemontesi potrebbero avere le risorse necessarie per poter prendere il belga. C'era un'intesa di massima con i bianconeri". Ora il centrocampista sembra vicino al Chelsea: "Anche qui ci sono stati alcuni contatti. Vedremo...".

Operazione ritorno. Giampiero Ventura e Alessio Cerci: un binomio che ha sempre funzionato. Bene, molto bene. L'esterno, al momento non pedina centrale negli schemi di Mihajlovic, ha un ingaggio però troppo alto per i granata: ecco perchè il tecnico del Toro avrebbe chiesto al figliol prodigo un eventuale "sacrificio". Operazione che, comunque, sta procendendo sottotraccia. 

C'è da battere la concorrenza del Chelsea ma su Alex Witsel c'è anche il Milan. Il belga vuole lasciare lo Zenit e i rossoneri sono vigili: il club russo chiede al momento 35 milioni di euro, cifra destinata a calare vista la volontà del giocatore di cambiare aria. 

Se il Milan non dovesse riuscire a venderlo, Alessio Cerci chiederà di poter tornare, a costo zero, al Torino. E' questa l'ipotesi paventata da Tuttosport, in edicola oggi.

La Roma è impegnata su due fronti: Dzeko e Salah. I giallorossi, però, devono spendere oltre 50 milioni di euro per i due giocatori. Così devono anche pensare alle cessioni. Il Milan per Romagnoli non va oltre i 25 milioni, ma da via Aldo Rossi sembra esserci un cauto ottimismo perché il giocatore ha già scelto i rossoneri e in questi casi la volontà dei calciatori è spesso determinante.

Alex è sempre in uscita. Sul brasiliano c'è anche il Besiktas. I turchi devono vincere la concorrenza dell'Antalyaspor e del Santos. Il club brasiliano per il difensore rossonero si era già mosso alcune settimane fa.

Dopo il primo agosto, giorno della finale di Supercoppa francese a Montreal, Ibrahimovic incontrerà il Psg e, senza il rinnovo del contratto in scadenza nel 2016, pretenderà di essere ceduto. Per il Milan, conti alla mano, tra ingaggio, costo del cartellino e commissione a Mino Raiola, il procuratore dello svedese, l'investimento sarà di circa 50 milioni: 42 milioni lordi per lo stipendio, 6 il costo del cartellino e qualcosa all'agente.

Oltre all'Empoli, adesso su Albertazzi c'è anche il Cesena. I romagnoli lo hanno richiesto in prestito, ma il difensore rossonero preferirebbe rimanere in serie A.

Cerci, Niang e Suso da diversi giorni sono protagonisti delle voci di mercato in uscita del Milan. Secondo MilanNews, però, nessuno dei tre è destinato a partire e faranno parte della rosa a disposizione di Mihajlovic.

Appena sbarcato a Milano, Carlos Bacca ha lanciato un messaggio forte e chiaro. "E' un giocatore che ha segnato tantissimi gol, non lo so cosa succederà, ma se venisse ci aiuterebbe", ha detto.

Dopo il suo agente, anche M'baye Niang ha confermato che il suo futuro è al Milan. "Futuro? Nessuno mi ha chiesto di andare via, ho prolungato fino al 2019 e il mio futuro sarà al Milan", ha detto l'attaccante francese.

Oduamadi si prepara a lasciare di nuovo il Milan. Il nigeriano, rientrato in rossonero dopo la scorsa stagione vissuta in prestito tra Crotone e Latina, è a un passo dal trasferimento a titolo temporaneo al Giresunspor, club turco.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments