TEMPO REALE

Milan, mercato live: dal 3 agosto la fase calda per Ibrahimovic

Lo svedese vuole che siano i rossoneri e il Psg a esporsi. Dopo la Supercoppa di Francia di sabato prossimo

  • A
  • A
  • A

Le parole al miele di Ibrahimovic al Psg non devono spaventare i milanisti: Zlatan si avvicina al ritorno in rossonero. Come spiega il nostro Claudio Raimondi, lo svedese vuole che siano i due club ad esporsi. Di sicuro Ibra giocherà l'1 agosto la Supercoppa francese in Canada e poi si entrerà nella fase caldissima. Verosimile che da lunedì 3 agosto, la trattativa entri nella fase "calda", per dire decisiva.

Tattica o verità? Non è mai stato così loquace Zlatan Ibrahimovic. Dagli Stati Uniti, invece, lo svedese risponde a ogni tipo di domanda sul suo futuro. E dopo aver elogiato la Mls, con Espn è stato il turno del Psg. "Si parla sempre del mio futuro e credo se ne parlerà ancora, e sono felice per l'interesse che c'è nei miei confronti. Ma ho ancora un anno di contratto col Psg e sono felice di giocare in questo club. Vivo nella città più bella d'Europa e me la sto godendo. La squadra, poi, è fantastica e piena di grandi giocatori. Il progetto del Psg era di 3-4 anni, e il prossimo sarà il quarto: siamo arrivati due volte nei quarti di finale di Champions, l'ambizione è ovviamente di andare oltre. Ma la Coppa dei Campioni è una questione di piccoli dettagli. Puoi fare sei mesi fantastici, ma se poi la seconda parte della stagione non è buona come la prima, si vanifica tutto".

Dal 4 agosto in poi ogni giorno è buono per Ibrahimovic al Milan. Ormai è chiaro. Ma Pedullà ha svelato nuovi retroscena sulla trattativa col Psg. L'incontro a Doha di circa 40 giorni fa, preceduto da una lettera di Galliani al club francese, pare sia stato fondamentale per chiarire tutto. Zlatan ha in testa il Milan e le ultime dichiarazioni sulla possibilità di andare a giocare negli Usa sono sembrate un po' di circostanza.

La situazione di Romagnoli continua a tenere banco in casa Milan. Il giocatore ha dato la sua parola ai rossoneri, ma resta sempre da convincere la Roma, che non si muove dalla richiesta di 30 milioni per il giocatore. Al momento l'offerta del Milan è ferma a 25 milioni, con Mihajlovic certo che se Alessio partirà da Roma sarà solo per arrivare a Milano. Garcia non considera incedibile il difensore, ma Sabatini non la pensa allo stesso modo e, stando al Corriere dello Sport, il braccio di ferro tra giallorossi e rossoneri proseguirà ancora a lungo.

Il derby cinese riaccende le speranze di rimanere in rossonero di Niang. "Siamo in tanti in attacco, c'è concorrenza, ma io sono pronto per lavorare duramente e giocare", ha detto la punta che ha iniziato bene il precampionato agli ordini di Mihajlovic.

Sinisa Mihajlovic ha ribadito la posizione del Milan su Romagnoli. "Se Romagnoli andrà via dalla Roma, verrà al Milan. Per quanto riguarda Ibra, è libero di venire: non so se ha i soldi per l'aereo... Scherzi a parte, abbiamo una grande squadra a prescindere da chi potrebbe arrivare", ha detto l'allenatore rossonero.

Nonostante sia vicino al Milan, Ibrahimovic strizza l'occhio alla Mls: "Mi piacerebbe giocare negli Stati Uniti. In quale squadra? Non posso dirlo. Sarebbe un'esperienza fantastica, vedo che il calcio sta crescendo parecchio negli Usa. Ero qui 10 anni fa e non aveva ancora raggiunto questo livello, sta crescendo nella giusta direzione e spero che raggiunga il livello del calcio europeo", le sue parole dal North Carolina, dove si trova con il Psg.

L'indiscrezione è di quelle clamorose. Il Psg avrebbe acquistato Di Maria per 65 milioni di euro. L'esterno argentino sarebbe atteso negli Stati Uniti per aggregarsi con il resto della squadra. Il suo arrivo libererebbe del tutto Ibrahimovic, sempre più vicino al Milan.

Sinisa Mihajlovic ha convinto Romagnoli a scegliere il Milan. Il difensore non vuole trasferirsi al Napoli, ma ha intenzione di vestire la casacca rossonera dove troverebbe il tecnico serbo.

Il Milan ha rifiutato un'offerta, proveniente dalla Premier League, per Alessadro Matri. In via Aldo Rossi attendono un rilancio.

Le ultime su Ibra e il Milan dal nostro Claudio Raimondi: "Ibra ha scelto di tornare a Milano, al Milan. Questo è un dato di fatto. Ha detto no a United e Galatasaray, a offerte da 10 milioni. Il Milan ha pronto il contratto, 6 milioni a stagione per tre anni. E' una operazione che prevede tempi precisi: il Psg tratterà la cessione di Ibra dopo aver preso il sostituto, che sia Di Maria o Lacazette. Dal primo lunedì di agosto, dunque, le somme di questo sogno rossonero.

Intercettato dai media svedesi, Mino Raiola non ha commentato le dichiarazioni di Ibrahimovic: "Cosa intendeva dire Ibra? Chiedetelo a lui. Non vedo perché dovrei commentare io la sua frase”, le sue parole.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments