Milan, Galliani: "Non cerchiamo altri allenatori. Honda è incedibile"

L'amministratore delegato: "Mihajlovic ha un contratto fino al 2017. Il giapponese non ha mai chiesto la cessione"

Galliani, LaPresse

Adriano Galliani dice e non dice. Con Berlusconi che ha "bocciato" Di Francesco e con lo stesso allenatore che si è chiamato fuori, ecco che l'ad spiega, ai microfoni di Sportitalia, che "il Milan al momento non sta cercando altri allenatori. Mihajlovic ha un contratto fino al 2017, poi ovvio tutti i tecnici dipendono dai risultati". Poi a Nippon Sports ha parlato di Honda: "È il nostro robot incedibile, non ha mai chiesto la cessione".

Quello di Galliani è un ritornello che spesso i dirigenti cantano: "Tutti gli allenatori dipendono dai risultati. L'obiettivo del Milan è quello di fare il meglio possibile da qui alla fine del campionato. E provare a vincere la Coppa Italia".

Il no comment sul mercato in entrata è d'obbligo: "Il calciomercato riapre a luglio". Parole al miele per Bacca: "Ha sempre dimostrato di essere un grande bomber". Ibrahimovic resta un sogno impossibile? "Arrivederci, arrivederci", la risposta di Galliani all'intervistatore.

Più loquace invece riguardo il futuro di Honda, che pare a tinte rossonere. "Il contratto di Honda scade nel 2017, il Milan non tratta mai con molto anticipo queste situazioni, possiamo affrontare il tutto con tranquillità". Il giapponese non è mai stato sul piede di partenza: "Honda non ha mai chiesto di andare via dal Milan, si trova bene a Milano e con noi. Non ci sono problemi né con lui né col suo agente. Siamo contenti del suo rendimento. Anzi, se c'è proprio uno inappuntabile è Honda. È un robot, non si ferma mai, fa fatica. E questo non lo si può dire di altri giocatori, purtroppo".

TAGS:
Galliani
Honda
Mihajlovic