MANOVRE ROSSONERE

Milan, Fonseca detta la linea: in difesa assalto a Brassier

Il centrale del Brest piace al nuovo tecnico, che ha chiesto di provare a chiudere l'affare. Ma il Wolfsburg ora è in vantaggio

  • A
  • A
  • A
Milan, Fonseca detta la linea: in difesa assalto a Brassier - foto 1
© Getty Images

A piccoli passi, cercando di seguire un'agenda almeno ipotetica che, per forza di cose, dovrà innanzitutto passare dall'ufficialità del nuovo allenatore. In questo senso, ormai, non si aspetta che l'annuncio perché sul nome, evidentemente, la triade milanista è arrivata a dama e ha fatto la sua scelta. Paulo Fonseca nel frattempo si muove già da tecnico del Milan e, di conseguenza, fa nel limite del possibile le proprie richieste agli uomini mercato. Tra queste, certamente, Lilian Brassier, centrale del Brest reduce da un'ottima stagione - con tanto di qualificazione Champions - e segnalato oltre che inseguito da Moncada già nello scorso gennaio. Il che, facilmente, significa che sul suo profilo non ci sarà da scontrarsi: tutti d'accordo nell'inserirlo nella lista dei possibili rinforzi. 

Il possibile è d'obbligo per diversi motivi. Banalmente perché, sul mercato, fino alle firme niente è certo. In realtà, nel caso specifico, anche perché sul giocatore si è mosso con anticipo, e decisione, il Wolfsburg, attualmente con qualche metro di vantaggio sulla concorrenza. Però il Wolfsburg è il Wolfsburg, vale a dire una realtà obiettivamente differente e meno prestigiosa del Milan, e, soprattutto, non farà la prossima Champions League. Competizione che, come detto, Brassier si è conquistato con il Brest e si troverebbe in dote al Milan. 

Ma tant'è e di conseguenza tocca lavorare. Il costo, tra i dieci e i dodici milioni è più che abbordabile. L'ingaggio sostenibile. Le qualità convincono tutti. Da convincere, a questo punto, restano Brassier e il suo entourage, chiaramente la parte più difficile della trattativa. Certamente il giocatore risolverebbe, o così pensano al Milan, il primo problema, quello del difensore centrale. Logico che, di pari passo, Moncada si stia muovendo su altri fronti, dal terzino destro al centrocampista di contenimento (Fofana) fino al centravanti, l'Everest più complicato da scalare. Ma almeno sotto questo punto di vista la fretta è relativa e, magari, nemmeno troppo buona consigliera. In fondo non è che inizio giugno. Il mercato è ancora molto ma molto lungo. 

Vedi anche Milan Milan, countdown Fonseca: a metà giugno l'annuncio

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti