Milan-Donnarumma, l'obiettivo è il rinnovo

Il portiere, in scadenza nel 2018, piace a mezza Europa

Donnarumma, Lapresse

Tutti pazzi per Donnarumma. Il giovane portiere è in scadenza nel 2018 e piace a mezza Europa. Attualmente guadagna 160mila euro all'anno, ma c'era da tempo una bozza di intesa con Adriano Galliani per salire a un milione di euro di ingaggio. Il suo procuratore, Mino Raiola, attende garanzie dalla cordata cinese, che ha il dovere di blindare il talento cresciuto nel vivaio rossonero e corteggiato dai più grandi club del Vecchio Continente.

Su Donnarumma ci sono Real Madrid, Chelsea e Manchester United. Il suo esordio in Nazionale ha fatto lievitare il prezzo: ora non basterebbero nemmeno 40 milioni di euro per convincere il Milan a cedere il classe 1999. Considerato l'erede di Buffon, sarebbe davvero un peccato se la nostra serie A perdesse un talento del genere.

Ma in casa Milan, non c'è soltanto il rinnovo a Donnarumma a tenere banco. La cordata cinese deve anche prendere in considerazione il rinnovo di altri giovani italiani con i quali costruire un progetto: De Sciglio e Romagnoli sono in attesa. Il primo piace alla Juventus e questa estate aveva ricevuto offerte da Napoli e Liverpool (scadenza nel 2018); il secondo ha resistito al Chelsea (scadenza nel 2020). Poi, si dovrà pensare anche a Bonaventura, che ha un contratto fino al 2019. Il futuro del Milan passa da loro.

TAGS:
Calcio
Milan
Donnarumma
Bonaventura
De Sciglio
Romagnoli

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X