UFFICIALE

Kjaer al Milan: "Felice di essere qui, lo sognavo da anni"

Il Siviglia ufficializza la cessione del difensore danese. I rossoneri hanno il diritto di riscatto

  • A
  • A
  • A

Simon Kjaer è un nuovo giocatore del Milan. L'ufficialità è arrivata prima dal sito del Siviglia e poi dallo stesso Milan che hanno annunciato la cessione del difensore danese in prestito: i rossoneri hanno anche il diritto di riscatto. Il classe 1989 ha rescisso con l'Atalanta, dove ha giocato negli ultimi sei mesi, e si è accasato al Milan dove vestirà la maglia 24 come quella di Martin Laursen (danese come lui, in rossonero dal 2001 al 2004). Ora la nuova avventura e potrebbe esordire già mercoledì contro la Spal in Coppa Italia.

IL COMUNICATO
AC Milan comunica di aver acquisito a titolo temporaneo, con diritto d’opzione per l’acquisizione definitiva, dal Sevilla FC le prestazioni sportive del difensore Simon Thorup Kjær. Il difensore danese ha firmato un contratto con il Club rossonero fino al 30 giugno 2020.

Simon Kjær, nato a Horsens (Danimarca) il 26 marzo 1989, è cresciuto nel settore giovanile del Midtjylland, con cui debutta in Prima Squadra tra i professionisti nella stagione 2007/08. Nella sua carriera veste le maglie di US Palermo, VfL Wolfsburg, AS Roma, LOSC Lille, Fenerbahçe SK, Sevilla FC e Atalanta BC per un totale di 408 presenze e 20 gol. Dal 2016 è anche Capitano della Nazionale danese con cui vanta 95 presenze e 3 gol.

 

KJAER: "SOGNAVO IL MILAN DA ANNI"
"Il Milan per me è stato un sogno per tanti anni e finalmente sono qui, ho scelto i rossoneri per questo motivo. Mi ispiro a Maldini". Così Simon Kjaer ai microfoni di Milan. "I miei obittivi? Portare il Milan il più in alto possibile - ha proseguito - Qua ci sono tanti giovani e tanti giocatori con tanta qualità. Sono venuto qui dove c'è un progetto interessante. Sono solo in prestito, ma spero di poter guadagnarmi il rinnovo e poter fare il massimo per il Milan. Mio padre mi ha consigliato il 24 perché è il numero con cui ho cominciato in Italia. Speriamo che è il numero con cui finiremo in Italia". Su Ibrahimovic: "Lui non ha bisogno che io o qualsiasi altra persona del calcio ci mettiamo qui a dire quanto sia forte. Tutti sanno che anche a 38 anni, pur non avendo lo stesso fisico di 10 anni fa, però è ancora forte. Anche con il Cagliari si è visto come faccia la differenza ed è il motivo per cui il Milan lo ha preso".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments