DOPPIO ADDIO

Lazio, Neto e Jordao venduti per 27,5 milioni al Wolverhampton

Lotito fa cassa con i due semisconosciuti portoghesi, che insieme vantano 129 minuti in Serie A. Merito di Jorge Mendes

  • A
  • A
  • A

Alzi la mano chi li conosce, poi alzi la mano chi si era accorto della loro cessione. Quarantotto ore fa, più o meno sotto silenzio (a parte gli scarni comunicati ufficiali dei club) la Lazio ha salutato Pedro Neto e Bruno Jordao incassando dal Wolverhampton, che li ha comprati in coppia, la sorprendente cifra di 27,5 milioni. Niente da dire: un vero e proprio affare per Claudio Lotito.

Il merito, oltre che dei biancocelesti, è di Jorge Mendes, l'agente che gestisce i due semisconosciuti portoghesi ed è molto vicino al club inglese dove è approdato anche Patrick Cutrone. Grazie alla sua operazione, la Lazio realizza un'importante plusvalenza considerando che, arrivati sempre in coppia dal Braga nell'estate 2017, erano costati 24,5 milioni, tra prestito e obbligo di riscatto.

I due calciatori non hanno lasciato granché il segno in Serie A: sono stati alla Lazio due anni, il primo l'hanno giocato in Primavera e nella scorsa stagione Jordao (20 anni, ruolo centrocampista) ha collezionato tre presenze (l'ultima da titolare contro il Torino) per un totale di 87 minuti, mentre Pedro Neto, ala 19enne, è arrivato a 4 spezzoni da 42 minuti complessivi. Totale, 129 minuti. Eppure andranno a giocare in Premier League.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments