ADDIO UNITED

Juventus-Pogba, Rangnick saluta il francese: "Non resterà"

Il Manchester United si arrende, il centrocampista a giugno libero di scegliersi la squadra: i pericoli sono il PSG e il Real Madrid

  • A
  • A
  • A

Mancano poco più di due mesi al 30 giugno, data limite per i contratti calcistici e Ralf Rangnick ha ufficialmente svelato il segreto di Pulcinella: "Pogba non rinnoverà il contratto, molto probabilmente non sarà qui la prossima stagione". Da mesi la volontà del centrocampista francese di lasciare il Manchester United era nota, evidentemente neppure l'ingaggio di Ten Hag è servito per cambiare le cose. Anzi, in Inghilterra c'è chi sostiene come sia stato proprio l'attuale tecnico dell'Ajax a chiedere alla dirigenza dei Red Devils di non puntare più su Pogba, che ora si guarda attorno.

Le notizie in arrivo da Manchester aiutano i sogni di quei tifosi della Juventus che sognano un ritorno del "Polpo" in bianconero ma le circostanze non sono cambiare rispetto a qualche settimana fa: per rivedere il 29enne a Torino serve un grosso sforzo dal punto di vista dell'ingaggio, visto che attualmente Pogba guadagna 15 milioni di euro l'anno. Servirebbe come minimo una sforbiciata del 50% arrivando sui 7,5 milioni annui per la base fissa, da irrobustire eventualmente con bonus a rendimento.

Quella del francese sarebbe una sorta di scelta "d'amore": i concorrenti della Juve si chiamano Paris Saint-Germain e Real Madrid, pronti a offrire ingaggi a doppia cifra considerando il risparmio sul cartellino (al netto di eventuali commissioni a Raiola). Non a caso la dirigenza bianconera non perde di vista le alternative che portano a Milinkovic-Savic (Lazio), Jorginho (Chelsea) e Renato Sanches (Lille).

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti