Inter-Juve, da Cannavaro a Ibrahimovic: i 5 cambi di maglia più clamorosi

Cancelo è l'ultimo di una serie di giocatori che nel corso degli anni sono passati dai nerazzurri ai bianconeri o viceversa

  • A
  • A
  • A

Manca ormai solo l'ufficialità per il passaggio di Cancelo alla Juventus, che ha chiuso con il Valencia un affare da 40 milioni di euro. Il talentuoso estero portoghese, che nell'ultima stagione si è però messo in mostra con la maglia dell'Inter, è solo l'ultimo di una lunga serie di giocatori che nel corso degli anni sono passati dal club nerazzurro a quello bianconero o viceversa. Una lista nella quale figurano nomi eccellenti: noi ne abbiamo evidenziati cinque, probabilmente quelli più clamorosi.

GIULIANO SARTI
Il portiere della Grande Inter di Herrera passa alla Juventus a fine carriera (35 anni), nel 1968. Un cambio di maglia che scatena le malelingue, visto che Sarti nel 1967 è protagonista di un episodio che costa all'Inter uno scudetto a beneficio proprio dei bianconeri. Nell'ultima gara del campionato 1966/1967 - con i nerazzurri a +1 sulla Signora (48 punti a 47) - il portiere combina una papera clamorosa (palla che gli sfugge dalle mani e finisce in rete sugli sviluppi di un cross innocuo) nel match contro il Mantova e l'Inter perde 1-0, mentre la Juve supera 2-1 la Lazio e conquista il tricolore. Il suo trasferimento alla Juve nel 1968, manco a dirlo, scatena polemiche e illazioni di ogni tipo.

GIOVANNI TRAPATTONI
Dopo cinque stagioni all'Inter, dove conquista anche uno storico scudetto nel 1989, il Trap nel 1991 torna alla Juventus fortemente voluto da Boniperti. Il suo passaggio in bianconero avviene grazie a uno scambio con l'allora club di Pellegrini, a cui vanno Dino Baggio (prestito con diritto di riscatto) e Desideri. E' la prima volta che due giocatori vengono utilizzati come contropartita per arrivare a un allenatore.

ANGELO PERUZZI
Otto stagioni alla Juve dove vince, tra le altre cose, una Coppa dei Campioni e 3 scudetti. Quando Lippi firma con l'Inter lo chiede esplicitamente a Moratti, che per Peruzzi sacrifica Pagliuca. Ai bianconeri vanno in cambio 28 miliardi di lire, poi viene ceduto alla Lazio un anno dopo.

FABIAN CARINI-FABIO CANNAVARO
Il colpaccio della Juve va in scena nell'estate 2004, quando Luciano Moggi riesce ad assicurarsi il futuro Pallone d'oro (chiuso all'Inter da Materazzi e Cordoba) in cambio di Carini, portiere uruguaiano che all'Inter non lasciò alcuna traccia.

PATRICK VIEIRA E ZLATAN IBRAHIMOVIC
Estate 2006: la Juve retrocede in Serie B in seguito al terremoto Calciopoli e l'Inter piazza un doppio colpo (in particolare lo svedese) intorno al quale costruirà i propri successi futuri. Vieira viene acquistato per 9,5 milioni di euro, Zlatan invece costa 24,8 milioni di euro e trascinerà i nerazzurri al tricolore 2006/2007.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments