LO SBARCO

Inter, arriva Taremi: attaccante a Milano per visite mediche e firma sul biennale

La punta è sbarcata a Malpensa, poi dopo la seconda parte di visite mediche si vestirà di nerazzurro. Ufficiale Martinez

  • A
  • A
  • A

Dopo Piotr Zielinski, l'Inter è pronta ad abbracciare il secondo volto nuovo della stagione 2024/25: Mehdi Taremi. L'attaccante iraniano, arrivato a parametro zero dopo aver concluso l'avventura al Porto, è a Milano dopo essere atterrato all'aeroporto della Malpensa. Taremi sosterrà l'ultima parte delle visite mediche previste dall'iter, prima di firmare il contratto biennale che lo legherà all'Inter dando il via libera all'annuncio ufficiale del club.

Taremi, classe 1992, in Portogallo è rimasto cinque stagioni, segnando 91 gol in 182 presenze con la maglia della squadra di Oporto.

Intanto Josep Martinez è ufficialmente nerazzurro: l'Inter ha depositato il contratto del portiere spagnolo, che arriva dal Genoa a titolo definitivo per 13,5 milioni di euro più di 2 di bonus. Il club ne ha poi dato annuncio ufficiale sul suo sito e sui suoi canali: "Il calcio è uno sport difficile da spiegare: tecnica e tattica sono fattori fondamentali, ma spesso a fare la differenza sono l'istinto e i sentimenti. Sono proprio queste le componenti che hanno segnato la carriera di Josep Martínez Riera, nuovo portiere nerazzurro", le parole di benvenuto del club.

MARTINEZ: "ESSERE QUI È UN ORGOGLIO, PRONTO PER IL SALITO DI QUALITÀ"

Il nuovo portiere nerazzurro ha rilasciato le prime parole ai canali di Inter Tv: "Sono molto emozionato, è un orgoglio essere in una squadra come l'Inter e non vedo l'ora di iniziare. Mio papà faceva il portiere e ho iniziato a giocare con lui, da lì fino a diciassette anni quando sono finito al Barcellona.

L'Inter ha avuto grandi portieri, sei pronto a seguire le loro orme?

"Sono pronto per fare il grande salto di qualità, so dove sono e vengo qua per dare il meglio e rendere la squadra più grande". 

Come ti descriveresti come portiere?

"Ho avuto la fortuna di essere nelle scuole più importanti per i portieri, Sapgna, Germania e ora Italia. Mi definisco come un portiere coraggioso".

Sulla Serie A

"Sto bene qua in Serie A e in Italia, è il paese che somiglia di più alla Spagna. So dove arrivo, un campionato molto competitivo e vogliamo vincere di nuovo lo scudetto che è l'obiettivo numero uno, e mantenere il livello dell'anno scorso".

Il messaggio per i tifosi

"Ciao interisti, sono molto felice di essere qua e non vedo l'ora di indossare questa maglia. Un saluto a tutti". 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti