Serie B: il Pescara vince e prova la fuga in vetta

Gli abruzzesi stendono 3-1 lo Spezia (Mancuso e doppietta di Monachello) e volano a +5 sul Verona secondo

  • A
  • A
  • A

Nell'anticipo dell'ottava giornata di Serie B arriva la seconda vittoria di fila per il Pescara di Bepi Pillon, adesso al primo posto con 5 punti di vantaggio sul Verona secondo. Cade in casa lo Spezia superato 3-1 dagli abruzzesi che vanno in vantaggio con Mancuso (9') e raddoppiano con Monachello (35'). Galabinov di testa riapre la contesa (37'), ma ancora Monachello la chiude (56'). Il Pescara imbattuto allunga in vetta.

Il Pescara di Pillon capolista si presenta da imbattuto in casa dello Spezia di Marino. I padroni di casa reduci da due vittorie di fila, ma che si ritrovano sotto praticamente subito: al 9' è Mancuso a portare in vantaggio gli ospiti, con un colpo di testa ad incrociare sfruttando al meglio il calcio d'angolo battuto da Memushaj.
Lo Spezia reagisce con Galabinov che al 20' spreca l'occasione per il pareggio con un piatto destro che finisce largo. Il Pescara risponde con una conclusione centrale di Pepin. Ancora Galabinov e Bidaoui pericolosi per i padroni di casa, ma al 35' arriva anche il raddoppio del Pescara con un guizzo di Monachello che da posizione defilata, in area, piazza un sinistro sul primo palo che beffa il portiere Lamanna, piazzato decisamente male: 2-0 per gli abruzzesi.

Lo Spezia reagisce subito e poco dopo accorcia le distanze con un angolo dalla sinistra che trova il colpo di testa di Galabinov a gonfiare la rete per il 2-1 con il quale finisce il primo tempo. La ripresa si apre con i liguri che sfiorano il pareggio con un diagonale di Galabinov sul quale Fiorillo è miracoloso, sventando il pericolo con il piede in angolo. Si va dall'altro lato e arriva il terzo gol del Pescara: lancio lungo che trova l'inserimento sulla destra di Marras che brucia Terzi sullo scatto, traversone basso per Monachello che di controbalzo impatta alla perfezione, da centro area, per battere ancora Lamanna ed è 3-1 al 56'.
Spezia colpito ma non affondato nel morale, tant'è che la squadra di Marino si riversa in attacco alla ricerca della rete che riaprirebbe la partita. Minuto 89: fendente preciso di Bartolomei che va fuori di un soffio, brivido per il Pescara. Ancora Bartolomei con un destro spaventoso dalla distanza poco dopo, Fiorillo spettacolare nello sventare il pericolo. Triplice fischio e arriva la prima vittoria in trasferta di questo campionato per il Pescara, unica squadra ancora imbattuta in questo campionato insieme alla Cremonese, che adesso si candida seriamente alla lotta per un posto nella prossima Serie A.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments