Serie B: Brescia a -2 dal Palermo

Contro il Perugia a segno Torregrossa e Donnarumma, Corini a meno due dai rosanero. Liverani rallenta in zona playoff

  • A
  • A
  • A

Il Brescia di Corini passa 0-2 sul campo del Perugia di Nesta e accorcia a due lunghezze di distanza dal Palermo capolista. Decidono i soliti Torregrossa e Donnarumma, coppia gol da 22 reti in campionato. Nel pomeriggio di Serie B finisce 1-1 la sfida tra Lecce e Benevento, con Coda che risponde al momentaneo vantaggio di Mancosu. Nelle parti basse della classifica vittoria importante per il Foggia e un punto che serve a poco per il Crotone.

Il Brescia passa in vantaggio già al 4'. Dessena colpisce di testa in area, Gabriel respinge, ma Torregrossa arriva prima di tutti e ribadisce in rete per il suo settimo gol in campionato. Brescia vicino al raddoppio con Donnarumma, ma Gabriel salva la squadra di Nesta e il brasiliano è ancora decisivo su Bisoli prima dell'intervallo. Nella ripresa parte meglio il Perugia che va vicino al pari al 50' con Kingsley. Il Brescia poi controlla la situazione e al 76' Donnarumma colpisce per il raddoppio. 15 gol in 16 partite per l'attaccante di Corini. Andrenacci nel finale con una grande parata su Mazzocchi impedisce al Perugia di accorciare e rendere roventi gli ultimi minuti di partita.

Questione di playoff al Via del Mare, con il Lecce che parte forte nel primo tempo e crea due pericoli nei primi 15 minuti di gioco, trovando sempre attento Montipò. Il Benevento si mette in mostra al 42' con Coda che calcia dal limite, Vigorito ha un bel riflesso e manda in calcio d'angolo. Nel secondo tempo passa il Lecce al 62' gol con Mancosu che recupera un pallone a centrocampo, scambia con Lamantia, entra in area e con il destro segna il sesto gol in campionato. Il pari del Benevento arriva al 70': grande assist di prima di Roberto Insigne d'esterno sinistro in profondità, Coda protegge il pallone e in diagonale trova il nono centro della propria stagione.

L'unica vittoria del pomeriggio è quella del Foggia, pesante nella corsa salvezza. Avvio favorevole per gli ospiti che vanno in vantaggio al 9': Iemmello punta palla al piede la difesa del Carpi, entra in area e calcia di sinistro. La palla sbatte sul palo e torna in campo, ma la difesa del Carpi guarda e allora è ancora Iemmello a raccogliere il pallone e a mettere in rete con un tocco sporco per il suo terzo gol in campionato. All' 82' Vitale, all'esordio con il Carpi, potrebbe pareggiare su rigore, ma Noppert si allunga e respinge la conclusione. Possesso che torna al Foggia e all' 83' Iemmello in contropiede controlla in area e con il destro firma la personale doppietta.

Crotone-Cittadella è una partita con in gioco punti importanti per tutti e la paura di perdere condiziona tutta la gara. Grande equilibrio nel primo tempo e pochissime occasioni, la più importante è quella di Simi al 46' per il Crotone che entra in area, punta e calcia di sinistro, ma il tiro è debole e non crea problemi. Nel secondo tempo si continua a vedere poco in fase offensiva per le due squadre che così chiudono sullo 0-0 al triplice fischio finale.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments