PLAYOFF SERIE B

Playoff Serie B: basta l’1-0 al Pisa, Benevento ko e toscani in finale

Dopo la sconfitta dell’andata la squadra di D’Angelo vince con lo stesso risultato ma passa il turno grazie alla miglior posizione in classifica

  • A
  • A
  • A

È il Pisa la prima finalista dei playoff di Serie B. I toscani, reduci dal ko 1-0 nella semifinale di andata contro il Benevento, superano i campani all’Arena Garibaldi con lo stesso risultato. Quanto basta per volare in finale grazie alla migliore posizione in classifica a fine stagione. Un gol di Benali in avvio mette subito sotto gli uomini di Caserta, incapaci di reagire. Il Pisa aspetta una tra Monza e Brescia, in campo domenica alle 21. 

© ipp

Basta un gol contro il Benevento e il Pisa è la prima squadra a strappare il pass per la finale dei playoff di Serie B. I toscani superano 1-0 i campani dopo il ko, con lo stesso risultato, nella semifinale di andata, ma passano il turno grazie alla migliore posizione in classifica a fine stagione (terzi rispetto al settimo posto degli avversari). Domenica alle 21 uscirà fuori la sfidante tra Monza e Brescia. Il Pisa può solo vincere e quindi parte a razzo spinto dal caldissimo pubblico dell’Arena Garibaldi che alza ulteriormente la già infuocata temperatura toscana. Dopo appena undici minuti la situazione si mette nel migliore dei modi per i padroni di casa col vantaggio di Benali, poi al 21’ arriva addirittura il raddoppio ma dopo un lungo consulto col Var l’arbitro Sozza annulla per fuorigioco di Puscas: l’attaccante, in posizione irregolare, tocca la palla poco prima che entri in porta sul tap-in del compagno Hermansson. Benevento frastornato e in balìa degli avversari, Lapadula è solissimo in attacco e la squadra di D’Angelo a questo può amministrare l’unico gol che potrebbe da solo valere la finale.

Nella ripresa è il Benevento a dover fare la partita, il Pisa allora gioca d’attesa e poi riparte con la velocità di Mastinu e Benali. Progressivamente aumenta la forza d’urto del Benevento e gli uomini di D’Angelo non riescono a uscire dalla propria metà campo, la squadra di Caserta alza il baricentro ma manca di precisione e idee negli ultimi metri. La stanchezza comincia a farsi sentire, i nerazzurri si difendono benissimo e il muro pisano non crolla nonostante gli ultimi disperati assalti del Benevento. Al fischio finale scoppia una furibonda rissa, poi gli animi si calmano con i sorrisi pisani e le lacrime campane.  

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti