L'ATTACCO

Vierchowod contro Ferrero: "Samp ora è libera, spero torni una squadra vera"

L'ex difensore blucerchiato attacca l'ex presidente del club: "A me non è mai piaciuto. La società era a sua immagine e somiglianza"

  • A
  • A
  • A

Pietro Vierchowod, ex stella della Samp, non usa giri di parole per attaccare l'ex presidente blucerchiato Massimo Ferrero arrestato per reati societari e bancarotta. "Nessun dispiacere, anzi, almeno la Sampdoria si è liberata - ha dichiarato l'ex difensore -. Dovevano chiuderla anche prima questa faccenda". "Adesso spero che la Samp riesca a tornare una squadra vera e una società seria", ha aggiunto Vierchowod. 

Getty Images

Vedi anche Sampdoria, presidente Ferrero arrestato per bancarotta. Club non coinvolto ma si dimette Calcio Sampdoria, presidente Ferrero arrestato per bancarotta. Club non coinvolto ma si dimette

Parole durissime, che attaccano Ferrero non solo in prima persona, ma anche il suo modo di gestire il club, le dinamiche societarie e i rapporti con i tifosi e tutto il mondo del calcio che ruota attorno alla Samp. "Cattiva gestione? Non è una questione di gestione, ma di come ti proponi alla gente", ha aggiunto Vierchowod. Poi il "tackle" finale dell'ex difensore roccioso della Samp e della Nazionale: "A me non è mai piaciuto. La società era a sua immagine e somiglianza. Alla fine è una bella notizia".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti