Serie A: Sampdoria-Torino 2-0

Per i blucerchiati quarto successo consecutivo a Marassi

  • A
  • A
  • A

Quarta vittoria consecutiva in casa per la Sampdoria di Giampaolo. Dopo Genoa, Inter e Sassuolo a Marassi cade anche il Torino dell'ex Mihajlovic che rimedia il primo ko dopo un filotto di tre successi che avevano portato i granata quasi in zona Europa League. Sfida dai ritmi elevati con gli ospiti vicini al vantaggio a inizio partita (traversa di Falque) e poi inidirizzata al 6' della ripresa da Barreto. Definitivo 2-0 di Schick nel recupero.

La Samp impone la sua legge: a Marassi non si passa. Con oggi sono 12 punti nelle ultime quattro apparizioni casalinghe: un successo meritato contro una signora squadra, il Torino dell'ex Mihajlovic che dopo tre vittorie consecutive frena nella rincorsa europea - momentaneamente - e non riesce a festeggiare, come si auguravano tutti i tifosi granata, i 110 anni di vita del club.

Samp e Toro: agonismo e organizzazione, due squadre che in campo rispecchiano carattere,  idee e visione di gioco dei rispettivi tecnici. Con ottime individualità e grande qualità, davanti soprattutto. Il tridente del Torino Ljajic-Belotti-Falque e la coppia blucerchiata Muriel-Quagliarella assistita da Bruno Fernandes: i primi venti minuti di Marassi sono ad altissima velocità, con la traversa di Iago Falque e un fendente di Ljajic  a infiammare la partita e i tentativi di Muriel e Quagliarella a restituire equilibrio nel computo numerico delle occasioni da gol. Da qui poi un calo, inevitabile, fino almeno agli acuti della ripresa con Ljajic che si trova subito davanti a Puggioni ma spara addosso al portiere blucerchiato. E puntuale, due minuti dopo arriva il vantaggio dei padroni di casa con Barreto.

Il forcing che ne consegue è da Toro, con veemenza e grinta che si infrangono sui guantoni di Puggioni, - ancora una volta superlativo poco prima della mezz'ora su Belotti. I granata attaccano a testa bassa, Maxi Lopez - entrato al posto di Falque - trova il colpo vincente vanificato però da una chiara posizione di furogioco e nel recupero la Samp chiude i giochi con Schick. Finisce 2-0, i blucerchiati salgono a  quota 22, per i granata un turno di stop tre lunghezze più avanti.

Puggioni 7: un paio di interventi decisivi per il successo blucerchiato. Da circoletto rosso quello su Belotti.
Praet 5.5: troppo discontinuo, troppo compassato. I mezzi ci sono. Oggi inespressi.
Barreto 7: un martello a centrocampo e - oggi almeno-  rapace sotto porta come un vero centravanti.
Iago Falque 6.5: dopo una manciata di minuti lo ferma la traversa, quando si accende crea scompiglio.
Belotti 6: meno preciso del solito ma solo un grande intervento di Puggioni gli nega la gioia del gol.
Schick 6.5: entra per alleggerire la pressione del Toro e chiude i conti. Compito eseguito alla perfezione.

SAMPDORIA-TORINO 2-0
Sampdoria
(4-3-1-2): Puggioni 7; Pereira 6, Silvestre 6.5, Skriniar 6, Regini 6; Barreto 7, Torreira 6.5, Praet 5.5 (38' st Alvarez sv); B.Fernandes 6 (15' st Linetty 6); Muriel 6.5 (45' st Schick 6.5), Quagliarella 6. A disp.: Krapikas, Tozzo, Dodò, Krajnc, Palombo, Djuricic, Cigarini, Budimir. All: Giampaolo 6.5
Torino (4-3-3): Hart 5.5; Zappacosta 6, Rossettini 5.5, Castan 5.5, Barreca 5.5; Benassi 5.5 (24' st Boyé 5.5), Valdifiori 6, Baselli 5.5 (39' st Acquah sv); Iago Falque 6.5 (34' st Lopez 6), Belotti 6, Ljajic 5.5. A disp.: Padelli, Cucchietti, Moretti, Ajeti, Bovo, De Silvestri, Lukic, Gustafson, Martinez. All.: Mihajlovic 5.5
Arbitro: Orsato
Reti: 6' st Barreto (S), 49' st Schick (S)
Ammoniti: Rossettini (T), Barreto (S), Benassi (T), Barreca (T), Baselli (T)
Espulsi: -
Note: Al 32' st espulso l'allenatore della Sampdoria Marco Giampaolo per essersi più volte allontanato dalla sua area tecnica protestando contro le decisioni arbitrali

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments